Apri il menu principale

Acquedotto romano di Mettet

Acquedotto romano di Mettet
Aqueduc romain de Mettet - 01.JPG
I resti dell'acquedotto romano di Mettet
CiviltàRomana
Utilizzoacquedotto romano
Localizzazione
StatoBelgio Belgio
ArrondissementMettet
Amministrazione
Visitabile
Mappa di localizzazione

Coordinate: 50°19′29.69″N 4°39′03.48″E / 50.324913°N 4.650968°E50.324913; 4.650968L'acquedotto romano di Mettet (anche acquedotto romano di Bauselenne), è un acquedotto gallo-romano situato nel territorio della città belga di Mettet, nella provincia di Namur, regione Vallonia.

L'acquedotto è stato classificato come monumento storico il 7 dicembre 1984[1][2].

GeografiaModifica

L'acquedotto si trova nel Bosco Quartier della frazione di Bauselenne[1][3], a meno di un chilometro a nord-ovest del centro del comune di Mettet.

StoriaModifica

L'acquedotto in origineModifica

L'acquedotto fu creato nell'angolo sud-est della città gallo-romana di Bauselenne[4]. Quando era in funzione portava l'acqua dalla sorgente di Rabooz[4] per due chilometri, con un tragitto per lo più sotterraneo, in una vasca di decantazione prima che questa fosse distribuita tra diversi serbatoi[5][6].

L'acquedotto oggiModifica

 
particolare della muratura

La testimonianza più visibile dell'acquedotto è costituita da due archi di circa quattro metri di altezza, costruiti in blocchi di calcare legati da una malta grigia piatta[4].

Uno degli archi è angolare mentre l'altro è ricurvo[4].

NoteModifica

  1. ^ a b Fosses-la-Ville et Mettet, Pierre Mardaga éditeur, 2004, p. 313.
  2. ^ Liste des monuments classés de la Région wallonne
  3. ^ André Wankenne, La Belgique au temps de Rome, Presses universitaires de Namur, 1979, p. 90.
  4. ^ a b c d Le Patrimoine monumental de la Belgique, Wallonie 5, Brabant, Arrondissement de Namur A-M, Pierre Mardaga éditeur, 1998, p. 432
  5. ^ Mahieu A., La villa belgo-romaine de Bauselenne à Mettet, Annales de la société archéologique de Namur, 33, 1919, p. 49-207.
  6. ^ Robert Bedon, Les aqueducs de la Gaule romaine et des régions voisines, Presses universitaires de Limoges (PULIM), 1997, p. 377.

BibliografiaModifica

  • Fosses-la-Ville et Mettet, Pierre Mardaga éditeur, 2004
  • André Wankenne, La Belgique au temps de Rome, Presses universitaires de Namur
  • Le Patrimoine monumental de la Belgique, Wallonie 5, Brabant, Arrondissement de Namur A-M, Pierre Mardaga éditeur, 1998
  • Mahieu A., La villa belgo-romaine de Bauselenne à Mettet, Annales de la société archéologique de Namur, 1919
  • Robert Bedon, Les aqueducs de la Gaule romaine et des régions voisines, Presses universitaires de Limoges (PULIM), 1997

Voci correlateModifica