Adelomyia melanogenys

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Colibrì guancenere
SpeckledHummingbird.jpg
Adelomyia melanogenys
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Apodiformes
Famiglia Trochilidae
Sottofamiglia Trochilinae
Genere Adelomyia
Bonaparte, 1854
Specie A. melanogenys
Nomenclatura binomiale
Adelomyia melanogenys
(Fraser, 1840)
Areale
Adelomyia melanogenys map.svg

Il colibrì guancenere (Adelomyia melanogenys (Fraser, 1840)) è un uccello della famiglia Trochilidae. È l'unica specie nota del genere Adelomyia.[2]

DescrizioneModifica

È un colibrì di media taglia, lungo 8,5-9 cm, con un peso di 3,5-4,9 g.[3]

BiologiaModifica

Si nutre del nettare di diverse specie di angiosperme tra cui Lobelia spp., Fuchsia spp., Psammisia spp., Palicourea spp. e Bomarea spp..[3]

Distribuzione e habitatModifica

La specie è presente sui rilievi andini di Venezuela, Colombia, Ecuador, Bolivia, Perù e Argentina, ad altitudini comprese tra 1.000 e 2.500 m s.l.m.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2016, Adelomyia melanogenys, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019. URL consultato il 14 novembre 2019.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Trochilidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 14 novembre 2019.
  3. ^ a b (EN) Schuchmann, K.L. & Boesman, P., Speckled Hummingbird (Adelomyia melanogenys), su Handbook of the Birds of the World Alive, 2019. URL consultato il 14 novembre 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Uccelli