Apri il menu principale

Adigetto (Verona)

Adigetto
Verona romana repubblicana.png
StatoItalia Italia
RegioniVeneto Veneto
NasceFiume Adige
45°26′22.92″N 10°59′09.38″E / 45.4397°N 10.98594°E45.4397; 10.98594
SfociaFiume Adige
45°26′04.63″N 10°59′57.95″E / 45.43462°N 10.99943°E45.43462; 10.99943Coordinate: 45°26′04.63″N 10°59′57.95″E / 45.43462°N 10.99943°E45.43462; 10.99943

L'Adigetto era un canale artificiale scavato in età comunale lungo un naturale avvallamento del terreno presente a sud del nucleo di Verona antica. Questo avvallamento era il precedente alveo del fiume Adige, che col tempo ha cambiato direzione creando un grande meandro più a nord, attorno alla città.

Tra il 1194 e il 1224 vennero realizzate a nord di questo avvallamento le mura comunali di Verona, si decise di sfruttare l'avvallamento a scopo difensivo, così venne ampliato creando un vero e proprio fossato o canale. Questo canale si separava dall'Adige subito prima di Castelvecchio e costeggiava le mura comunali a sud, congiungendosi infine all'Adige poco a valle dell'odierno ponte Aleardi.

Il canale venne quasi del tutto interrato dopo la prima guerra mondiale.

BibliografiaModifica

  • Pierpaolo Brugnoli, Le strade di Verona, Roma, Newton Compton, 1999, p. 63, ISBN 88-8289-025-2.

Voci correlateModifica