Apri il menu principale

Aeroporto di Giacovizza

Aeroporto di Giacovizza
aeroporto
Memorial of first flight to land at Gjakova Airfield on 23 September 1999, an Italian Airforce G 222.JPG
Monumento che ricorda il primo volo atterrato all'aeroporto di Giacovizza, il 23 settembre 1999, un G.222 dell'Aeronautica Militare
Codice IATAnessuno
Codice ICAOLYDK
Nome commercialeGjakova Airport
Aeroporti i Gjakovës AMIKO
Aerodrom Gjakova AMIKO
Descrizione
GestoreMinistero del commercio e dell'industria
Posizione5 km a nord est di Giacovizza (Đakovica), nel Kosovo occidentale
Altitudine418 m s.l.m.
Coordinate42°26′07″N 20°25′39″E / 42.435278°N 20.4275°E42.435278; 20.4275Coordinate: 42°26′07″N 20°25′39″E / 42.435278°N 20.4275°E42.435278; 20.4275
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Serbia
LYDK
LYDK
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
17/351800 masfalto

L'Aeroporto di Giacovizza (Đakovica), anche noto come Aeroporto di Gjakova è un aeroporto del Kosovo, operativo in particolare per i traffici della Kosovo Force, durante la Guerra del Kosovo alla fine degli anni Novanta del XX secolo e in seguito per una dozzina di anni, sotto la gestione dell'Aeronautica Militare italiana. A marzo 2018 risulta chiuso[1] ma in futuro potrebbe essere riaperto per essere usato per traffico di compagnie aeree low-cost e cargo.[2][3]

StoriaModifica

L'aeroporto fu costruito dalla Kosovo Force (KFOR), la forza militare internazionale guidata dalla NATO attiva per la Guerra del Kosovo del 1999, vicino a un campo di aviazione utilizzato per scopi agricoli, e fu utilizzato principalmente per voli militari e umanitari. Il 18 dicembre 2013 l'aeroporto è stato consegnato al governo del Kosovo dall'Aeronautica militare italiana.

Sotto la gestione dell'aeronautica italiana, l'aeroporto di Giacovizza gestì più di 27000 aerei, 220000 passeggeri e il trasporto di oltre 40000 tonnellate di merci[4].

Il governo locale e nazionale intende offrire l'aeroporto di Giacovizza per operazioni con partnership pubblico-private allo scopo di trasformarlo in un aeroporto civile e commerciale[5].

NoteModifica

  1. ^ Historiku, su aeroportigjakoves.com. URL consultato il 13 marzo 2018.
  2. ^ Aeroporti i Kosovës në Gjakovë për cargo, çmime të lira dhe trajnime për pilotë, Zëri.info. URL consultato il 13 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 17 gennaio 2015).
  3. ^ Aeroporti Gjakovë, news report, ABC News. URL consultato il 19 dicembre 2014.
  4. ^ Aeroporto AMIKO: passaggio di responsabilità, Ministry of Defense, Republic of Italy. URL consultato il 18 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2014).
  5. ^ Aktivitetet e Ministrisë së Tregtisë dhe Industrisë: Themelohet Ndërmarrja Publike "Aeroporti i Gjakovës", Ministria e Tregtisë dhe Industrisë (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2015).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica