Aeterni Patris

Lettera enciclica di Leone XIII
Aeterni Patris
Lettera enciclica
Stemma di Papa Leone XIII
Pontefice Papa Leone XIII
Data 4 agosto 1879
Anno di pontificato II
Traduzione del titolo dell’Eterno Padre
Argomenti trattati Filosofia neotomista
Enciclica papale nº III di LXXXVI
Enciclica precedente Quod Apostolici Muneris
Enciclica successiva Arcanum Divinae

L'Aeterni Patris è la terza lettera enciclica di papa Leone XIII, promulgata il 4 agosto 1879. Con essa volle rilanciare la filosofia tomista reputata come la più adeguata per la riforma di una società in via di secolarizzazione, e la più congeniale al messaggio cristiano.

L'enciclica raccomandò il tomismo di san Tommaso D'Aquino come il fondamento di qualsisi nuova filosofia cristiana e come la via maestra per risolvere le apparenti antinomie fra scienza e fede.
Il documento si inserisce nella cornice di 84 encicliche pubblicata da Leone XIII, con i quali la Chiesa Cattolica si propose di fornire una soluzione a tutti i principali problemi contemporanei in una molteplicità di ambiti: per la filosofia e la teologia, l'Aeterni Patris rappresenta ciò che l'enciclica Rerum novarum fu nel campo sociale e ciò che l'Au milieu des sollicitudes e Notre consolation furono in quello politico.

L'enciclica conteneva l'esortazione ad aprire al Popolo di Dio con abbondanza le acque pure della sapienza cristiana, a cui corrispose, fra gli altri, don Luigi Guanella, scrivendo con fervore tutta una serie di operette di carattere storico, liturgico, ascetico, formativo per la gente semplice delle parrocchie.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN317006157 · WorldCat Identities (EN317006157
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo