Apri il menu principale
Agnese Argotta
Agnese Argotta.PNG
Nobildonna
Nascita Napoli, 1570
Morte 1646
Padre Ferrante Argotta
Consorte Prospero Del Carretto
Figli tre illegittimi

Agnese Argotta (de Argotte) (Napoli, 15701646) è stata una nobile italiana.

Indice

BiografiaModifica

Era figlia del marchese Ferrante Argotta[1] e moglie di Prospero Del Carretto, marchese di Grana ed è passata alla storia per essere stata un'amante di Vincenzo I Gonzaga, duca di Mantova. Era nota come “Donna Ines”.

Vincenzo conobbe Agnese nel 1584 circa presso Barbara Sanseverino, marchesa di Colorno sua amica e confidente, essendo la sua dama di compagnia[2].

Nel 1587 circa si stabilì a Mantova a Palazzo Te, come fece Isabella Boschetti, la favorita di Federico II Gonzaga sessant'anni prima.[3]

Nel 1589 ricevette dal duca Vincenzo il feudo di Grana, appartenuto alla famiglia Bobba di Lu elevandolo in marchesato[4], mentre nel 1591 ricevette in dono corte Bell'Acqua presso Goito[5].

Coinvolta nella congiura dei feudatari contro Ranuccio I Farnese, alcuni dei loro amici come Barbara Sanseverino furono processati e condannati a morte per decapitazione. Agnese Argotta, invece, non poteva essere perseguita.[6]

DiscendenzaModifica

Agnese diede al duca tre figli illegittimi:

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Kate Simon, I Gonzaga, storia e segreti, Roma. Newton Compton Editori, 2004. ISBN 88-8289-573-4
Controllo di autoritàGND (DE1162786566