Ahoy Rotterdam
Rotterdam Ahoy 2016.jpg
Informazioni
StatoPaesi Bassi Paesi Bassi
UbicazioneAhoyweg 10
Rotterdam
Inizio lavori1968
Inaugurazione15 gennaio 1971
Mat. del terrenoMultisuperficie
Area totale54 000 m²
ProprietarioOntwikkelingsbedrijf Rotterdam
GestoreAEG
ProgettoBenthem Crouwel Architekten
Capienza
Posti a sedere16 426
Mappa di localizzazione

Coordinate: 51°52′58″N 4°29′17″E / 51.882778°N 4.488056°E51.882778; 4.488056

L'Ahoy Rotterdam (più semplicemente Ahoy o Rotterdam Ahoy) è un centro congressi e arena situato nella città olandese di Rotterdam.

Tra i maggiori centri congressi dei Paesi Bassi, il complesso è suddiviso in tre sezioni:il Beurs- & Evenementenhallen, il Congres- & Vergadercentrum e l'Ahoy Arena.

Ha ospitato diversi eventi sportivi internazionali, concerti e festival musicali tra cui il FIFA Futsal World Championship 1989, gli MTV Europe Music Awards (nel 1997 e nel 2016) e il Junior Eurovision Song Contest 2007. Nel 2020 ospiterà inoltre la cinquantacinquesima edizione dell'Eurovision Song Contest.[1]

La demolizione del vecchio Ahoy nel 1966

StoriaModifica

L'Ahoy Rotterdam fu fondato nel 1950 con il completamento del porto di Rotterdam e fu gestito come Ahoy Hall fino al 1966, anno in cui il complesso fu demolito.

La costruzione di un secondo centro congressi iniziò nel 1968 e fu completata nel 1970, con l'inaugurazione, a cui prese parte il principe Claudio, tenutasi il 15 gennaio 1971. L'intera struttura fu rinnovata nel 1988 e nel 1997.

Nel luglio 2018 lo studio Kraaijvanger Architects ha progettato un ampliamento dell'Ahoy, composto dal Rotterdam Ahoy Convention Centre e dall'RTM Stage, che vanteranno una sala concerti della capienza di 2 750 posti e una superficie di 35 000 . L'apertura è prevista per la prima metà del 2020.[2]

EventiModifica

AnnualiModifica

CollegamentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Louise LaFleur, Rotterdam to host Eurovision 2020!, in Eurovision Song Contest, 30 agosto 2019. URL consultato il 3 ottobre 2019.
  2. ^ (EN) Rotterdam Ahoy Convention Centre (RACC), su www.kraaijvanger.nl, Kraaijvanger Architects. URL consultato il 3 ottobre 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN238030870 · WorldCat Identities (EN238030870