Apri il menu principale
Ritratto di Aleksandr Michajlovič Golicyn, di Orest Adamovič Kiprenskij, 1819, Galleria Tret'jakov.

Principe Aleksandr Michajlovič Golicyn, in russo: Александр Михайлович Голицын? (20 settembre 1772Parigi, 12 agosto 1821), è stato un politico russo.

Indice

BiografiaModifica

Era il figlio di Michail Michajlovič Golicyn (1731-1804), e di sua moglie, Anna Aleksandrovna Stroganova (1739-1816).

CarrieraModifica

Fu nominato ciambellano del granduca Aleksandr Pavlovič. Grazie alla sua intelligenza conquistò la fiducia e il favore del granduca. Nel 1799 fu allontanato dalla corte da Paolo I.

In seguito fu riammesso alla corte. È stato ciambellano alla corte della granduchessa Ekaterina Pavlovna Romanova. Nel 1802 accompagnò la granduchessa Elisabetta in Svezia per un incontro con la sorella Federica.

Nel 1807, a causa della malattia della moglie, visse con la sua famiglia all'estero. Nel 1819 si trasferì in Italia.

MatrimonioModifica

Sposò, il 12 novembre 1802, la principessa Natal'ja Fëdorovna Šachovskaja (25 novembre 1779-9 agosto 1807), nipote del procuratore generale Jakov Petrovič Šachovskij. Il matrimonio venne celebrato con grande splendore nella grande chiesa del Palazzo d'Inverno, alla presenza dell'imperatore e delle due imperatrici. Ebbero tre figli:

MorteModifica

Morì il 12 agosto 1821 a Parigi.

Altri progettiModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie