Alessandro Nievo

ecclesiastico, giurista e professore di diritto canonico vicentino (1417-1484)

Alessandro Nievo, latinizzato come Alexander de Nevo o Alexander Vicentinus (Vicenza, 1417Vicenza, 1484), è stato un religioso e giurista italiano del XV secolo, canonista.[1]

In primum Decretalium librum commentaria, 1585

BiografiaModifica

Nacque nel 1417 a Vicenza, figlio del medico Battista di Lorenzo e di Maddalena Trissino; fu associato alla importante famiglia aristocratica dei Nievo a causa della propria fama.[1]

Nel 1440 risulta iscritto al collegio dei notai. Ottenne la laurea in utroque iure presso l'università di Padova nel 1451, insegnando diritto a Vicenza privatamente. Nello stesso anno passa al collegio dei giudici di Vicenza, poi anche di Padova.[1] Divenne canonico della cattedrale di Vicenza nel 1456 e in seguito anche della cattedrale di Treviso.[1]

Pubblicò varie opere, anche come curatore ed editore.[1] Nel 1469 scrisse quattro Consilia contra iudeos foenerantes in cui - ricordando le prediche di Bernardino da Siena a Vicenza - esprimeva la convinzione − condivisa con il minore osservante Michele da Carcano − che il Papa non potesse dispensare dal divieto di usura o tollerare che le città consentissero agli ebrei di esercitare attività di prestito usurario, fatto che offendeva lo jus naturale, divinum et canonicum;[2] la fortuna di questi Consilia, pubblicati in più edizioni, ne fecero il principale strumentario dal quale i frati minori italiani trassero i loro argomenti antigiudaici di ordine teorico.[3]

Morì nel 1484 a Vicenza e fu sepolto nella chiesa di Santa Corona; nello stesso anno fu realizzata in suo onore un'arca nella cattedrale.[1]

OpereModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f DBI.
  2. ^ Scuro; Zorattini, 1989, p. 225.
  3. ^ Francesco Bianchi, DBI, che cita L. Poliakov, Les banchieri juifs et le Saint-Siège du XIIIe au XVIIe siècle, Parigi 1965, p. 64.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN100909017 · ISNI (EN0000 0004 5010 0835 · CERL cnp00870936 · GND (DE100954340 · BNF (FRcb131640108 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n87836992