Apri il menu principale

Alessandro d'Aremberg (Bruxelles, 15 settembre 1590Wesel, 16 agosto 1629) è stato un nobile belga, principe di Aremberg, principe di Chimay, principe del Sacro Romano Impero, capo militare dei Paesi Bassi spagnoli, fondatore della linea di principi di Chimay del Casato di Arenberg.

Stemma dei principi di Chimay del Casato di Arenberg

Indice

BiografiaModifica

Alessandro di Croÿ-Chimay d'Arenberg era il terzo figlio del principe Carlo d'Arenberg e di Anne de Croÿ (1563-1635), duchessa di Aaschot e principessa di Chimay.

Ereditò da sua madre numerosi possedimenti e titoli nobiliari.

Ufficiale dell'esercito spagnolo nei Paesi Bassi, partecipò guerra degli ottant'anni. Alla pomposa cerimonia funebre dell'arciduca Alberto d'Austria portò una spada, simbolo della sovranità.

Fu ucciso nel 1629, quando gli olandesi conquistarono la città di Wesel, nel ducato di Kleve.

OnorificenzeModifica

DiscendenzaModifica

Sposò nel 1613 Maddalena di Egmond (1596 - 11.11.1663, Colonia), figlia del conte Carlo II di Egmond e di Maria de Lance. Ebbero quattro figli:

  • Isabella (04.1615-16.01.1677), sposò nel 1636 il marchese Ludovico Gonzaga (1599-1660), dalla casa dei conti di San Martino;
  • Anna Isabella (1616-1658), sposò nel 1641 Eugene de Henin-Lietar (1613-1656), conte di Bussus;
  • Alberto (02-15.1618-16.11.1648), principe di Chimet. Sposò nel 1635 Clara Eugenia d'Arenberg (1611-1660), figlia di Filippo d'Arenberg. Matrimonio senza figli;
  • Filippo (8 maggio 1619-12.01.1675), principe di Chimet. Sposò nel 1642 Theodore-Maximilien de Le Havre (morta nel 1676), contessa di Fresen, figlia di Pierre-Ernest de Le Havre, conte di Fresen e di Catherine Isabel de Lamarck.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica