Alfie Biggs

calciatore britannico
Alfie Biggs
Alfie Biggs.jpg
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Termine carriera 1969
Carriera
Squadre di club1
1953-1961Bristol Rovers214 (77)
1961-1963Preston N.E.49 (22)
1962-1968Bristol Rovers210 (101)
1968-1969Walsall24 (9)
1969Swansea City16 (4)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Alfred George Biggs, conosciuto principalmente come Alfie Biggs (Bristol, 8 febbraio 1936Poole, 20 aprile 2012) è stato un calciatore inglese, di ruolo attaccante.

Soprannominato the Baron, con 197 reti in 463 partite ufficiali (di cui 178 in 424 partite in campionato) è uno dei giocatori più rappresentativi della storia dei Bristol Rovers[1].

Caratteristiche tecnicheModifica

Ambidestro[1], dotato di ottima tecnica individuale, ad inizio carriera giocava prevalentemente come trequartista[1], sfruttando le sue doti nei passaggi per mandare in rete i compagni (principalmente i compagni di reparto Barrie Meyer e Geoffrey Bradford negli anni ai Pirates)[1].

Nella seconda parte di carriera, in particolare dopo il ritorno dal Preston N.E. ai Bristol Rovers, giocò principalmente come centravanti[1], grazie anche alle sue buone doti fisiche[1].

CarrieraModifica

Esordisce tra i professionisti con i Bristol Rovers all'età di 17 anni nella stagione 1953-1954, in Second Division: milita ininterrottamente in questa categoria fino alla stagione 1960-1961, totalizzando 77 gol in 214 partite di campionato; tra i momenti più degni di nota di questo periodo spicca la vittoria casalinga per 4-0 contro il Manchester Utd di Matt Busby nella FA Cup 1955-1956, nella quale Biggs realizza una doppietta[1].

Nel corso della stagione 1960-1961 viene ceduto per 18000 sterline al Preston N.E., altro club di seconda divisione: nonostante le buone medie realizzative (22 reti in 49 partite di campionato), Biggs, fortemente legato alla sua città natale di Bristol[1], non si ambienta mai del tutto a Preston, e così dopo poco meno di 2 anni fa ritorno per 12000 sterline[1] ai Rovers, nel frattempo retrocessi in Third Division: milita ininterrottamente in questa categoria fino al termine della stagione 1967-1968 per un totale di 210 presenze e 101 reti, vincendo tra l'altro anche il titolo di capocannoniere del campionato nella stagione 1963-1964[2].

Nella stagione 1968-1969, la sua ultima da calciatore professionista, veste invece le maglie di Walsall (in terza divisione) e Swansea City (in Fourth Division), riuscendo comunque a totalizzare 13 reti in 40 partite fra entrambe le squadre.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica