Alfred Sauvy

economista e sociologo francese

Alfred Sauvy (Villeneuve-de-la-Raho, 31 ottobre 1898Parigi, 30 ottobre 1990) è stato un economista e sociologo francese.

1983

Studioso anche di demografia, nel 1952 coniò l'espressione Terzo mondo riferendosi ai paesi sotto sviluppati in un articolo pubblicato sul giornale francese L'Observateur del 14 agosto 1952. Usò l'espressione Terzo Mondo parafrasando Emmanuel-Joseph Sieyès col suo Terzo Stato ai tempi della Rivoluzione francese. Famoso il suo saggio "L'economia diabolica" che si è rivelato con gli anni straordinariamente profetico. A Parigi è presente una piazza a lui dedicata: Place Alfred Sauvy, nel 15º arrondissement.

Egli è noto anche per le sue idee xenofobe, le quali lo portano a sostenere l'impossibilità di assimilare i nordafricani, nonostante gli algerini, dopo gli accordi di Evian del 1962, continuassero a beneficiare della libertà di circolazione

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN29540398 · ISNI (EN0000 0001 1023 3703 · LCCN (ENn80038214 · GND (DE119050439 · BNF (FRcb119238246 (data) · BNE (ESXX998926 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n80038214
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie