Allemant (Aisne)

comune francese
Allemant
comune
Allemant – Veduta
Rovine del villaggio di Allemant (Prima guerra mondiale)
Localizzazione
StatoFrancia Francia
RegioneAlta Francia
DipartimentoBlason département fr Aisne.svg Aisne
ArrondissementSoissons
CantoneFère-en-Tardenois
Territorio
Coordinate49°28′N 3°27′E / 49.466667°N 3.45°E49.466667; 3.45 (Allemant)Coordinate: 49°28′N 3°27′E / 49.466667°N 3.45°E49.466667; 3.45 (Allemant)
Superficie5,04 km²
Abitanti185[1] (2009)
Densità36,71 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale02320
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE02010
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Allemant
Allemant
Sito istituzionale

Allemant è un comune francese di 185 abitanti situato nel dipartimento dell'Aisne della regione dell'Alta Francia.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti

StoriaModifica

 
Veduta panoramica del comune raso dai bombardamenti nel 1918.

Prima guerra mondialeModifica

Durante la prima guerra mondiale, il villaggio fu teatro della seconda battaglia dell'Aisne, che vide la vittoria delle truppe francesi e la liberazione del villaggio, benché distrutto dall'intenso tiro preparato dell'artiglieria, il 23 ottobre 1917[2].

Il villaggio fu in seguito riconquistato dai tedeschi con la terza battaglia dell'Aisne il 27 maggio 1918[3]. Fu poi definitivamente riconquistato dalle truppe francesi del 30º corpo d'armata e dalla 1ª Divisione Marocchina con la battaglia di Vauxaillon il 15 settembre 1918.

Le sito originale del villaggio, che era a fianco della cresta, non lontano dal Moulin de Laffaux e dal suo Monumento dei Crapouillots, fu abbandonato a seguito della sua totale distruzione[4].

Il villaggio, soprattutto grazie all'aiuto del Comitato americano per le regioni devastate, è stato ricostruito nella valle intermedia[3]; è decorato della Croce di Guerra francese 1914-1918[5].

Seconda guerra mondialeModifica

Il 17 giugno 1944, un V1 tedesco, lanciato da Vignacourt sulla Somme, deviò dalla sua traiettoria e s'abbatté sul territorio del comune alle 4 h 30 del mattino. Hitler, arrivato la vigilia al suo quartier generale di Margival, il Wolfsschlucht II situato a 3 km di là (la sua sola e unica visita in questo quartier generale fortificato e la sua ultima uscita dal Reich) per fare il punto con i marescialli Rommel e Von Rundstedt sulla situazione del fronte della Normandia, approfittò del pretesto per rientrare precipitosamente in Germania e non andare, come inizialmente previsto, a La Roche-Guyon al quartier generale di Rommel, come quest'ultimo era riuscito a convincerlo.

NoteModifica

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ (FR) Annales de la guerre n°33, su archives.ecpad.fr. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  3. ^ a b (FR) Gil Alcaix, Dictionnaire du Chemin des Dames: A comme Allemant, su Dictionnaire du Chemin des Dames, 26 settembre 2008. URL consultato il 2019 dicembre 12.
  4. ^ (FR) Carte spéciale des régions dévastées, 1920.
  5. ^ Journal officiel de la République française. Lois et décrets, su Gallica, 28 ottobre 1920. URL consultato il 13 dicembre 2019.

Altri progettiModifica

  Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Francia