Apri il menu principale

Biologia speculativa

genere di fiction speculativa e movimento artistico
(Reindirizzamento da Allobiologia)

L’allobiologia, anche conosciuta come biologia speculativa, è un genere di fiction speculativa e un movimento artistico, incentrata su scenari ipotetici della vita. Spesso considerata come fantascienza hard, l'allobiologia si concentra nella creazione di forme di vita ed ecosistemi futuri, alternativi, extraterrestri, eccetera.

Indice

Origine del termineModifica

Allobiologia (composto da "Allo-","diversa[1]", e biologia), trasmette a pieno, in una parola, il concetto del temine "biologia speculativa". Difatti, "biologia speculativa", è un termine che indica la speculazione di come potrebbero essere le forme di vita su altri pianeti, in linee temporali alternative (allostoria) e nel futuro, in pratica una "diversa biologia", da cui il termine "allobiologia".

Basi scientificheModifica

«Noi possiamo anche penetrare nel futuro, con uno sguardo profetico, fino a predire che le specie comuni e più ampiamente diffuse, appartenenti ai gruppi più vasti e dominanti di ogni classe, saranno quelle che in ultimo preverranno e procreeranno delle specie nuove e dominanti.»

(Charles Darwin, L'origine delle specie [2])

Anche se il paleontologo Darren Naish ammette che l'allobiologia è piena di “possibilità, idee folli, speculazioni e cose che desideri ma che sai che non si realizzeranno”, suggerisce che “alcune delle nostre speculazioni sull'evoluzione animale implicano ipotesi utili e informative […] e alcune di queste speculazioni sono progettate con adattamenti, processi e diversità del mondo reale.[3]

L'allobiologia, con la sua relazione con la fantascienza hard, si basa sulla nostra conoscenza del mondo reale e usa i principi evolutivi per sviluppare possibili scenari. Infatti, in alcuni casi, gli artisti allobiologi hanno concepito l'esistenza di una creatura prima che fosse scoperta dai paleontologi. [4]

StoriaModifica

IniziModifica

Nel 1930 Olaf Stapledon pubblicò Infinito, descrivendo la storia dell'umanità dagli anni '30 fino a due miliardi di anni nel futuro e descrivendo diciotto specie umane, di cui la nostra è la prima. Il libro anticipa l'ingegneria genetica, e contiene uno dei primi esempi di mente alveare.[5]

Lo zoologo tedesco Gerolf Steiner descrisse un ordine fittizio di mammiferi, Rhinogradentia. Nel suo libro del 1957 "Bau und Leben der Rhinogradentia" descriveva l'evoluzione, la biologia e il comportamento dei rinogradi.[6][7]

Nel 1976, l'autore e illustratore italiano Leo Lionni pubblicò La Botanica Parallela.[8]

Nascita del movimentoModifica

Il geologo Dougual Dixon è considerato il fondatore moderno del movimento allobiologico. Scrisse diversi libri in cui immaginava le forme di vita tra 50 milioni di anni (Animali dopo l'uomo, 1981), le forme di vita in un universo parallelo in cui i dinosauri non si erano estinti (The New Dinosaurs, 1988) e, come Olaf Stapledon, immaginò gli esseri umani del futuro (Man After Man, 1990).[9][10][11]

BibliografiaModifica

LibriModifica

  • Dougal Dixon
    • Animali Dopo l’Uomo: Manuale di Zoologia del Futuro (1981)
    • The New Dinosaurs: An Alternative Evolution (1988)
    • Man After Man: An Anthropology of the Future (1990)
    • Greenworld (2010)
  • Peter Ward,
    • Future Evolution (2001)
    • The Life and Death of Planet Earth (2004)
  • C.M. Kosemen,
    • All Tomorrows (2008)
    • Cryptozoologicon Volume I (2013) with Darren Naish, John Conway
  • Olaf Stapledon, Infinito (1930)
  • Gerolf Steiner, Bau und Leben der Rhinogradentia (1957)
  • Leo Lionni, La Botanica Parallela (1976)
  • Robert Forward, Dragon's Egg (1980)
  • A. K. Dewdney, The Planiverse: Computer Contact with a Two-Dimensional World (1984)
  • Kurt Vonnegut, Galápagos (1985)
  • Joan Fontcuberta, Fauna (1987)
  • Wayne Barlowe, Expedition (1990)
  • Stephen Baxter, Evolution (2002)
  • Peter Jackson, The World of Kong: A Natural History of Skull Island (2005)
  • Marc Boulay, Jean-Sébastien Steyer, Demain, Les Animaux du Futur (2015)

DocumentariModifica

Siti WebModifica

NoteModifica

  1. ^ Significato di Allo-, su dizionari.repubblica.it. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  2. ^ L’Origine Delle Specie (PDF).
  3. ^ Darren Naish, speculative Zoology at Tet Zoo, The Story So Far, su blogs.scientificamerican.com. URL consultato il 4 giugno 2015.
  4. ^ Darren Naish, Of After Man, The New Dinosaurs and Greenworld: an interview with Dougal Dixon, su blogs.scientificamerican.com. URL consultato il 4 giugno 2015.
  5. ^ Last and first man of vision, Times Higher Education, 23 gennaio 1995.
  6. ^ Sigmund Nastrazzurro, Furahan Biology and Allied Matters: Rhinogradentia I, su Furahan Biology and Allied Matters. URL consultato il 4 giugno 2015.
  7. ^ At last, the rhinogradentians (part I), su scienceblogs.com. URL consultato il 4 giugno 2015.
  8. ^ Daisy Alioto, 'Parallel Botany' in the Age of Alternative Facts, The Millions, 29 gennaio 2018.
  9. ^ Darren Naish, Of After Man, The New Dinosaurs and Greenworld: an interview with Dougal Dixon, su blogs.scientificamerican.com. URL consultato il 16 giugno 2015.
  10. ^ Cyriaque Lamar, The horrors of evolution: the 10 freakiest animals of speculative biology, su io9.gizmodo.com. URL consultato il 4 giugno 2015.
  11. ^ Sigmund Nastrazzurro, Furahan Biology and Allied Matters: An unknown speculative biology project by Dougal Dixon: Microplatia I, su Furahan Biology and Allied Matters. URL consultato l'8 giugno 2015.

Voci correlateModifica