Apri il menu principale

Amministrazione civile è una rivista bimestrale di approfondimento istituzionale e politico, con particolare attenzione ai temi dell'amministrazione civile, dei rapporti tra Stato ed Enti locali, della sicurezza, del soccorso pubblico e dell'immigrazione. È edita dal ministero dell'Interno e dalla casa editrice Maggioli.

StoriaModifica

La rivista è stata fondata dal ministero dell'Interno nel 1957 con Massimo Severo Giannini ed è stata per anni il più autorevole luogo di approfondimento per gli studi amministrativi. Dopo alcuni alti e bassi, che hanno portato anche a un periodo di sospensione delle pubblicazioni, è stata rilanciata dal ministro Giuliano Amato, e dal responsabile della comunicazione del Viminale Fabrizio Forquet, nel 2008. A dirigerla sono stati chiamati prima Mario Pirani e poi Aldo Carboni. La rivista ha ospitato articoli del capo dello Stato, Giorgio Napolitano, e dei maggiori maggiori studiosi e vertici istituzionali.[1][collegamento interrotto]

ScopiModifica

Gli scopi della rivista sono:

  • Promozione della cultura delle riforme tra la classe dirigente italiana e l'amministrazione pubblica;
  • Approfondimento sulle materie dell'amministrazione civile e in generale di competenza del ministero dell'Interno;

PersoneModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica