Apri il menu principale
a
n
D&t tii
Anditi
in geroglifici

Anditi (anche Angiti o Andjeti) è una divinità egizia appartenente alla religione dell'antico Egitto, comparsa in epoca molto antica.

StoriaModifica

Divinità risalente al periodo predinastico aveva come centro del suo culto Busiri nel 9º distretto del Basso Egitto.

Quando il culto di Osiride divenne predominante, viene citato nei Testi delle piramidi ma poi, completamente identificato con la nuova divinità (Osiride), fu dimenticato ed il suo nome scomparve del tutto.

Raffigurazione e cultoModifica

Anditi viene di norma raffigurato come un uomo con due piume nell'acconciatura, detta corona atef ed un lungo nastro ricadente sulla schiena. Tra le mani stringe il flagello ed il bastone da pastore, hekat.

Considerato un dio-padre gli vennero attribuite qualità e compiti di "capo-clan" quali l'organizzazione sociale e territoriale degli antichi nuclei che abitarono il delta ed è infatti anche raffigurato sopra l'immagine della ripartizione dei territori, che successivamente diventeranno i "nomi".

NomeModifica

Il nome Anditi potrebbe derivare da quello del balsamo

 
 
  
 

ˁnḏw - Andu
usato nelle cerimonie di imbalsamazione.

BibliografiaModifica

  • Mario Tosi, Dizionario enciclopedico delle divinità dell'antico Egitto, vol.I, Ananke, ISBN 88-7325-064-5

Altri progettiModifica

  Portale Antico Egitto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antico Egitto