Apri il menu principale

Andouin Aubert

cardinale e vescovo cattolico francese
Andouin Aubert
cardinale di Santa Romana Chiesa
Cardinal Audoin Aubert 1353 1361.jpg
Ritratto del cardinale Aubert nella Libreria d'Albano ad Avignone
Template-Cardinal (Bishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
NatoXIV secolo, Beyssac
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Nominato vescovo12 settembre 1349 da papa Clemente VI
Consacrato vescovo1349[1]
Creato cardinale15 febbraio 1353 da papa Innocenzo VI
Deceduto10 maggio 1363, Avignone
 

Andouin Aubert, noto anche come Andoino Alberti da Bessiaco (Beyssac, ... – Avignone, 10 maggio 1363), è stato un cardinale e vescovo cattolico francese. Era figlio di Guy Aubert e di Margherita de Livron, ed era nipote di papa Innocenzo VI per parte di padre e zio del cardinale Étienne Aubert iuniore.

BiografiaModifica

Laureatosi in utroque iure ottenne da papa Benedetto XII numerose prebende come curato e come canonico.

Il 12 settembre 1349 fu nominato vescovo di Parigi, carica che mantenne fino al 20 dicembre 1350, quando divenne vescovo di Auxerre, carica che lasciò a gennaio del 1353 per trasferirsi alla sede di Maguelonne.

Nel concistoro del 15 febbraio 1353 fu nominato da Innocenzo VI cardinale presbitero dei Santi Giovanni e Paolo.

Nel luglio del 1361 divenne cardinale vescovo di Ostia e di Velletri essendo divenuto decano del Sacro Collegio, carica che tuttavia tenne solo per qualche mese.

Alla sua morte fu sepolto nel monastero certosino di Villeneuve-les-Avignon.

Durante il suo cardinalato partecipò ad un solo conclave: quello del 1362 che elesse papa Urbano V.

NoteModifica

  1. ^ Data incerta

Collegamenti esterniModifica