Angel Face (cocktail)

puzza di sedere
Angel Face
IBA Cocktail Angel Face (28068833805).jpg
NazioneFrancia Francia
BicchiereCoppetta da cocktail
Base primariaGin
Tecnica di miscelazioneShake and strain
CapacitàShort drink
Momento del consumoAnytime
Cocktail ufficiale IBA
Inclusione1961

L'Angel Face è un cocktail all-day a base di gin, apricot brandy e calvados. È un cocktail ufficiale IBA.[1]

StoriaModifica

Sebbene l'origine del cocktail non sia nota, le ipotesi principali suppongono che sia nato negli anni venti del XX secolo in Francia: tale tesi addurrebbe come prova la presenza del calvados, liquore di comune utilizzo in Francia ed, in particolare, in quel periodo, in quanto una epidemia di filossera dei vigneti europei aveva limitato la produzione di brandy[2]. Su queste basi, una delle ipotesi più frequenti vuole che il cocktail sia stato crerato da Harry MacElhone, fondatore dell'Harry's New York Bar a Parigi per il 19 luglio 1919, in onore delle celebrazioni per la vittoria della prima guerra mondiale[3]. La prima testimonianza certa risulta, però, del 1930 quando Harry Craddock inserisce l'Angel Face fra le ricette del suo libro "Savoy cocktail book"[4]. Alcune fonti indicano che il nome deriverebbe da quello di un gangster americano attivo durante il proibizionismo; meno probabile la dedica a Rick Blaine, il protagonista di Casablanca interpretato da Humphrey Bogart, in quanto il film è successivo alle prime testimonianze (1942)[5].

ComposizioneModifica

IngredientiModifica

PreparazioneModifica

Mettere gli ingredienti in uno shaker con il ghiaccio. Shakerare e versare il contenuto in una coppetta da cocktail attraverso uno strainer.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b Angel Face, su iba-world.com. URL consultato il 20 settembre 2018.
  2. ^ (IT) Angel Face, su ilcocktail.com. URL consultato il 22 ottobre 2020.
  3. ^ (EN) Angel Face, su cocktailbook.com. URL consultato il 22 ottobre 2020.
  4. ^ (EN) Angel face, su diffordsguide.com. URL consultato il 22 ottobre 2020.
  5. ^ (IT) Angel Face: ricetta, ingredienti e storia di un cocktail celestiale!, su winedharma.com. URL consultato il 22 ottobre 2020.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Angel Face, su iba-world.com. URL consultato il 20 settembre 2018.
  Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alcolici