Angelo Cannavacciuolo

scrittore, sceneggiatore e regista italiano

Angelo Cannavacciuolo (Napoli, 17 luglio 1956) è uno scrittore, sceneggiatore, regista e attore italiano.

BiografiaModifica

Di genitori di origine acerrana, trascorre ad Acerra la primissima infanzia per poi trasferirsi con la famiglia a Napoli. Nel capoluogo campano, poco più che ventenne, inizia la sua carriera come attore accanto a Marina Suma ne Le occasioni di Rosa, diretto da Salvatore Piscicelli nel 1981. Il film, presentato alla 38ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, ottiene un buon successo di critica e di pubblico e la coppia (all'epoca tale anche nella vita privata) viene in seguito scritturata da Carlo Vanzina per il film Sapore di mare, girato nel 1982, nel quale Cannavacciuolo interpreta il fratello timido e pasticcione della Suma.

Visto il grande successo di pubblico viene decisa la produzione di un sequel che porta Cannavacciuolo a recitare, l'anno successivo, in Sapore di mare 2 - Un anno dopo film nel quale Marina Suma non è presente. Dopo una partecipazione nel giovanilistico Vai alla grande di Salvatore Samperi e nel thriller erotico La trasgressione di Fabrizio Rampelli, oltre a un cameo nel corale Blues metropolitano di Salvatore Piscicelli, Cannavacciuolo abbandona la carriera di attore per intraprendere la strada della scrittura. Prima però, nel 1993, debutta come regista cinematografico con Malesh - Lascia che sia, interpretato dalla Suma accanto a un'altra "musa piscicelliana" quale è Ida Di Benedetto.

Il suo primo romanzo, Guardiani delle nuvole, è stato finalista del Premio Viareggio e del Premio Giuseppe Berto nel 1999, mentre il suo secondo libro, Il soffio delle fate, è stato finalista del Premio Elsa Morante: il primo è diventato un film nel 2004 con la regia di Luciano Odorisio, mentre dal secondo è stata tratta un'opera lirica, di cui Cannavacciuolo ha scritto il libretto, rappresentata nel maggio 2009 in 15 repliche dal teatro Antonín Dvořák di Ostrava. Acque basse, un noir esistenziale ambientato a Napoli durante un afoso mese di agosto, è il suo terzo romanzo. L'ultimo romanzo, Le cose accadono, è uscito nel mese di settembre 2008, ed è stato vincitore del Premio Viadana 2009, e del Premio Domenico Rea per la narrativa, nel medesimo anno. Cannavacciuolo ha scritto, inoltre, numerosi racconti, tra cui Bianco Natale, pubblicato e tradotto in America sul portale di letteratura straniera Words Without Border. E il libretto di Oratorio di Speranza, con musiche del M° Filippo Zigante, andato in scena al Teatro Mediterraneo di Napoli nel 2005 e nei teatri tedeschi di Stransuld e Grensfald nel giugno del 2008. Nel 2010 Cannavacciuolo crea e cura la prima rassegna di letteratura internazionale Parole in viaggio che si svolge in due serate nel Teatro Grande degli Scavi di Pompei, con autori come Gore Vidal, Ethan Canin, Jay Parini e Jim Nisbet. Cannavacciuolo è anche curatore dell'omonimo libro pubblicato da Contrasto, che raccoglie i racconti degli scrittori statunitensi e una serie di scatti inediti su Pompei di Mimmo Jodice. Nel 2018 scrive "SACRAMERICA". Nel 2019 traduce dall'inglese il romanzo di Jay Parini L'apprendista Amante.

Filmografia parzialeModifica

AttoreModifica

RegistaModifica

SceneggiatoreModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN14127456 · ISNI (EN0000 0001 2276 7489 · SBN IT\ICCU\REAV\096424 · LCCN (ENn2002034301 · WorldCat Identities (ENlccn-n2002034301