Apri il menu principale

Annales Ecclesiastici

'Annales Ecclesiastici'
Titolo originaleAnnales ecclesiastici a Christo nato ad annum MCXCLVIII
Annales Ecclesiastici IV.jpg
AutoreCesare Baronio
1ª ed. originale1588
Generesaggio
Sottogenerestoria del cristianesimo
Lingua originalelatino

Gli Annales Ecclesiastici (titolo completo Annales ecclesiastici a Christo nato ad annum 1198, "Annali Ecclesiastici dalla natività di Cristo al 1198") sono una storia ecclesiastica, che copre i primi dodici secoli della Chiesa cristiana, scritti dal cardinale Cesare Baronio, composta da dodici volumi in folio.

Origini e strutturaModifica

L'opera fu pubblicata la prima volta tra il 1588 e il 1607 come una risposta alla Historia Ecclesiae Christi (Storia della Chiesa di Cristo) luterana, in cui i teologi di Magdeburgo esaminavano la storia della chiesa al fine di dimostrare come la Chiesa cattolica rappresentasse l'Anticristo ed avesse deviato dalle credenze e dalle pratiche della chiesa primitiva.

Cesare Baronio, bibliotecario della Biblioteca Apostolica Vaticana dal 1597, aveva accesso a materiale e fonti in precedenza inediti o inutilizzati, che utilizzò nello sviluppo del suo lavoro[1]. Proprio perché nata in risposta ai luterani, l'opera fu inizialmente intitolata Historia ecclesiastica controversa[2].

Questa, in sintesi, è la struttura dell'opera, incompiuta (l'ultimo volume fu pubblicato postumo) e che si ferma alle soglie del XIII secolo:

Volume Pubblicazione Date di inizio e fine della trattazione
I 1588 Fino al 100 d.C.
II 1590 Dal 100 al 306 (morte di Cirillo di Alessandria e Costanzo Cloro)
III 1592 Fino al 361 (ascesa al trono imperiale di Giuliano)
IV 1593 Dal 361 al 395 (Scissione dell'Impero romano-costituzione dell'Impero romano d'Oriente)
V 1594 Dal 395 al 440 (terminata la basilica di Santa Maria Maggiore a Roma)
VI 1595 Dal 440 al 518 (Giustino I succede ad Anastasio I come imperatore romano d'Oriente)
VII 1596 Dal 518 al 590 (Inizia il pontificato di Papa Gregorio I Magno)
VIII 1599 Dal 590 al 714
IX 1600 Dal 714 al 842
X 1602 Dall'843 al 1000
XI 1605 Dal 1000 al 1099 (inizio della Prima Crociata)
XII 1607 Dal 1100 al 1198

Nell'ultimo volume, pubblicato postumo, Baronio negava l'autenticità della cosiddetta donazione di Costantino.

Per la mole e lo sforzo, prima di allora mai compiuto, gli Annales Ecclesiastici sono stati a lungo considerati dalla maggior parte degli studiosi come estremamente utili e completiː tra gli altri, l'eminente storico Lord Acton la definì "la più grande storia della Chiesa mai scritta"[3]. Comunque, il limite oggettivo dell'opera, nonostante la grande mole di fonti utilizzate, è proprio questa divisione della materia per anni (e qualche volta per mesi), che sminuzza la realtà, riducendola quasi a un semplice racconto di fatti e gesta.

NoteModifica

  1. ^ Anthony Grafton, Defenders of the Text. The Traditions of Scholarship in an Age of Science, 1450-1800, Harvard, University Press. pp. 145–155.
  2. ^ Fausto Nicolini, Cesare Baronio, in Enciclopedia Italiana, Roma, Treccani, 1930.
  3. ^ Lord Acton, Lectures on Modern History, The Counter-Reformation, London, Macmillan, 1930. p. 121.

BibliografiaModifica

  • Benedetto Croce, Teoria e storia della storiografia, 3ª ed., Bari, Laterza, 1927, parte 2ª, cap. IV.
  • Elena Valeri, L'immagine dell'Italia negli Annales Ecclasiastici di Cesare Baronio (1588-1607), in Enbach. European Network for Baroque cultural heritage.
  • Cesare Baronio tra santità e scrittura storica, a cura di Giuseppe Antonio Guazzelli-Raimondo Michetti-Francesco Scorza Barcellona, Roma, Viella, 2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica