Antonio Bido

regista e sceneggiatore italiano

Antonio Bido (Villa del Conte, 8 gennaio 1949) è un regista e sceneggiatore italiano.

BiografiaModifica

Dopo aver realizzato alcuni film sperimentali come Dimensioni (1970) e Alieno da (1971) e un mediometraggio per l'esercito girato durante il servizio di leva (Ventiquattro mesi, 1973), dirige i thriller Il gatto dagli occhi di giada del 1977 e Solamente nero del 1978.

Dal 1972 fino al 1980 è collaboratore del regista Giuseppe Ferrara.

Nel corso degli anni ottanta si specializza nella realizzazione di filmati spettacolari sulle Forze Armate, dirigendo e coordinando sequenze con centinaia di uomini e mezzi. Molti di questi filmati vincono prestigiosi premi internazionali. "Battaglione San Marco" vince il grand prix: il primo premio assoluto al festival internazionale di Losanna del 1986: si tratta della più importante manifestazione dell'epoca in campo mondiale riguardante i filmati sulle Forze Armate: oltre 30 paesi partecipanti con più di 80 film selezionati; un premio che non era mai andato all'Italia.

Ritorna al cinema con il film ironico Barcamenandoci, datato 1983. Del 1986 è invece il film "mainstream" Mak π 100 con Rosita Celentano, un'avventura sentimentale ambientata a Livorno, tra regate veliche e Accademia Navale.

Dopo aver diretto le sequenze aeree della serie televisiva Aquile (1989) nel 1991 scrive e dirige il film Blue Tornado interpretato da Dirk Benedict, Patsy Kensit e David Warner, prodotto con grandi mezzi da Giovanni Di Clemente.

Dalla prima metà degli anni novanta, dopo Blue Tornado, si dedica alla realizzazione di spot pubblicitari, videoclip e anche teatro.

Nel 2019 realizza la sua autobiografia, in forma di documentario, dal titolo I miei sogni in pellicola che viene distribuita direttamente in dvd.[1].

FilmografiaModifica

RegistaModifica

FilmModifica

Documentari (più di 100 documentari realizzati. Qui se ne citano solo alcuni tra quelli che hanno vinto premi nazionali e internazionali)Modifica

VideoclipModifica

  • Moto perpetuo (1972)
  • Capricci (1972)
  • Visioni visive e visionarie (2014)
  • Danza macabra (2015)
  • Mendelssohn Im Jüdischen Museum Berlin (2016)
  • Marcia Funebre per una marionetta (2018)

AttoreModifica

Aiuto registaModifica

TeatroModifica

RegistaModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN54352900 · ISNI (EN0000 0000 0107 4483 · GND (DE1187373966 · BNF (FRcb14079681t (data) · WorldCat Identities (ENviaf-54352900