Apri il menu principale
Antonio Cervantes
Nazionalità Colombia Colombia
Altezza 175 cm
Pugilato Boxing pictogram.svg
Categoria Pesi welter junior
Ritirato 9 dicembre 1983
Carriera
Incontri disputati
Totali 106
Vinti (KO) 91 (44)
Persi (KO) 12 (2)
Pareggiati 3
 

Antonio Cervantes soprannominato "Kid Pambelé" (San Basilio de Palenque, 23 dicembre 1945) è un pugile colombiano.

Campione del mondo dei welter junior dal 1972 al 1976 e dal 1977 al 1980.

La International Boxing Hall of Fame lo ha riconosciuto tra i più grandi pugili di ogni tempo.

Nel 2000 la federazione pugilistica della Colombia lo ha dichiarato il miglior pugile colombiano del XX secolo.

La carriera professionaleModifica

La sua carriera professionale si svolse nel corso di quasi un ventennio, dal 1964 al 1983.

Nel dicembre del 1971 Cervantes si batté per la prima volta per il mondiale dei superleggeri e lo fece incontrando una leggenda del pugilato, l'imprendibile argentino di origine sarda Nicolino Locche, "El Intocable", che lo batté ai punti in 15 round.

Dieci mesi più tardi, tuttavia, nella successiva sfida mondiale che gli fu concessa, il 28 ottobre 1972, Cervantes batté il panamense Alfonso Frazer per KO al 10º round, e, in una delle difese successive, vinse anche la rivincita con Nicolino Locche, infliggendogli l'unica sconfitta per KO in una carriera di 136 match, al 10º round.

Alla nona difesa, nel marzo del 1976, Cervantes dovette cedere il titolo ad un'altra leggenda, cioè l'allora diciassettenne Wilfred Benítez, ma recuperò il titolo l'anno seguente, mantenendolo poi fino all'agosto del 1980, quando lo consegnò ad un nuovo fuoriclasse, l'afroamericano Aaron Pryor.

Cervantes sostenne in tutto, nella propria carriera, ben 21 match validi per il mondiale dei superleggeri, vincendone 18.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN68364838 · ISNI (EN0000 0004 3982 7507 · LCCN (ENn2006089299 · WorldCat Identities (ENn2006-089299