Apri il menu principale

San Juan (Porto Rico)

capitale di Puerto Rico
San Juan
comune
Municipio de la Ciudad Capital San Juan Bautista
Municipality of San Juan
San Juan – Stemma San Juan – Bandiera
San Juan – Veduta
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
   Porto Rico Porto Rico
Amministrazione
SindacoCarmen Yulin Cruz (PPD) dal 2013
Data di istituzione1521 (fondazione città)
Territorio
Coordinate18°27′N 66°04′W / 18.45°N 66.066667°W18.45; -66.066667 (San Juan)Coordinate: 18°27′N 66°04′W / 18.45°N 66.066667°W18.45; -66.066667 (San Juan)
Altitudinem s.l.m.
Superficie199,24 km²
Acque interne75,31 km² (37,8%)
Abitanti395 326 (cens 2010)
Densità1 984,17 ab./km²
Comuni confinantiAguas Buenas, Caguas, Carolina, Guaynabo e Trujillo Alto
Altre informazioni
Cod. postale00901-02, 00906-17, 00919-21, 00923-31, 00933-34, 00936, 00939-40
Prefisso787, 939
Fuso orarioUTC-4
Nome abitantisanjuaneros
PatronoGiovanni Battista
InnoEn mi Viejo San Juan
Soprannome"La ciudad amurallada"
Cartografia
San Juan – Localizzazione
Sito istituzionale

San Juan è la capitale e la città più grande di Porto Rico, situata sulla costa settentrionale dell'isola.[1][2] Si trova a nord di Aguas Buenas e di Caguas, a est di Guaynabo e a ovest di Carolina e di Trujillo Alto. È bagnata a nord dalle acque dell'oceano Atlantico.[3]

Il nome deriva da San Giovanni Battista (in spagnolo: San Juan Bautista), patrono della città.[4] Stando all'ultimo censimento conta una popolazione urbana di 848 864 abitanti,[5] che la rendono di fatto la 46ª città più popolosa sotto la giurisdizione degli Stati Uniti.[6] È inoltre il più antico insediamento europeo nel territorio statunitense (protettorato), sulla cui isola gli spagnoli si insediarono addirittura nel 1508.[7][8][9]

La Milla de Oro

La città è stata fondata dai coloni spagnoli nel 1521, ed è la più antica città di Porto Rico.[10] Oggi rappresenta il più importante porto dell'isola ed è anche il maggior centro manifatturiero, finanziario, culturale e turistico del paese.[10][11] La popolazione dell'area metropolitana, includendo i comuni di Bayamón, Guaynabo, Cataño, Canóvanas, Caguas, Toa Alta, Toa Baja, Carolina e Trujillo Alto, raggiunge i 2 152 632 abitanti, che sono circa la metà dell'intera popolazione dell'isola.

Gli scali aerei principali sono l'aeroporto internazionale Luis Muñoz Marín,[12] a Carolina, e l'aeroporto Fernando Luis Ribas Dominicci,[13] a Isla Grande, quartiere di Santurce, circoscrizione del comune di San Juan.

DenominazioneModifica

A lungo si usò San Juan Bautista e Puerto Rico per chiamare indistintamente la città e l'isola, tanto che, dal 1746, il nome originale della città (Puerto Rico) divenne quello dell'intera isola, mentre il nome dell'isola (San Juan Bautista) divenne quello della città.[4]

StoriaModifica

La fondazioneModifica

 
Rovine dell'insediamento originario di Caparra

Nel 1508 fu Juan Ponce de León a trovare l'insediamento originario di Caparra, l'attuale pueblo viejo di Guaynabo. L'anno successivo questo insediamento fu abbandonato in favore di uno nuovo nelle vicinanze, che all'epoca venne chiamato Puerto Rico, nome che rievocava l'attuale meta turistica di Puerto Rico sull'isola Gran Canaria, che significava letteralmente "porto ricco". Nel 1521, al nuovo insediamento venne dato il nome di San Juan Bautista de Puerto Rico, seguendo l'usanza di battezzare le città sia col nome formale sia col nome che Cristoforo Colombo aveva originariamente dato all'isola, in onore di Giovanni Battista.

Le guerre contro la SpagnaModifica

Nel 1595, nel quadro della guerra anglo-spagnola dal 1585 al 1604, sir Francis Drake sottopose la città a un attacco navale dal 22 al 25 novembre, ma fallì nell'intento, respinto dalle forze spagnole. Solo tre anni dopo una flotta inglese al comando di George Clifford, 3º conte di Cumberland, operò uno sbarco nei pressi di San Juan, la sottopose ad assedio e, ottenutane la resa per fame, la saccheggiò. Dopo l'attacco, gli spagnoli inviarono rifornimenti e armi per ricostruire la città e le sue difese.[14] Dal 1601 al 1609, la ricostruzione del castello di El Morro vide realizzare delle strutture di difesa che oggi sono state ritrovate durante gli scavi archeologici sull'isola.[14]

 
La difesa di San Juan di Porto Rico, olio su tela di Eugenio Caxés rappresentante il governatore spagnolo di Porto Rico, Juan de Haro y Sanvítores (1545-1631), che nel 1625 impartisce gli ordini per la difesa dell'isola

Nel settembre del 1625, nel quadro della guerra degli ottant'anni, una flotta olandese tentò la conquista della città, ma dopo due mesi di assedio dovette soprassedere, senza aver raggiunto alcun risultato.

 
Il fortino di San Geronimo, chiave della difesa di San Juan nell'attacco inglese del 1797

Il 7 aprile 1797 il generale inglese Ralph Abercromby insieme all'ammiraglio Henry Harvey si presentò di fronte all'isola di Porto Rico con 68 navi cercando di occuparla e conquistare la città. Tuttavia la guarnigione spagnola, pur in forte inferiorità numerica, riuscì a respingere gli attacchi e dopo infruttuosi tentativi, il 30 aprile la flotta inglese dovette ritirarsi.

Durante la guerra ispano-americana la città subì tre attacchi da parte della marina degli Stati Uniti d'America:

  • il 12 maggio 1898 la flotta statunitense sottopose la città a violento bombardamento, che ne danneggiò gravemente le fortificazioni;
  • il 22 giugno dello stesso anno due navi spagnole tentarono di forzare il blocco navale posto dalla marina americana all'isola ma una delle due fu pesantemente danneggiata dal nemico e gli spagnoli dovettero rinunciare per il momento;
  • gli spagnoli ci riprovarono il 28 giugno, ma il loro violatore di blocco fu intercettato dalle navi statunitensi e affondato.

La Vecchia San JuanModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Vecchia San Juan.
 
Visuale aerea della "Vecchia San Juan"

Durante il periodo di colonizzazione spagnola la maggior parte della popolazione urbana risiedeva in quella zona che oggi è chiamata Viejo San Juan (la "Vecchia San Juan"). Questa zona si trova nell'estrema parte occidentale della Isleta de San Juan (isoletta di San Juan), collegata all'isola maggiore tramite due ponti e una strada rialzata costruita su un terrapieno. Tale isoletta si estende per 122 km² e ospita, tra le altre cose, il quartiere di Puerta de Tierra, dove hanno sede la maggior parte degli edifici governativi di Porto Rico, tra cui il Campidoglio del Commonwealth.

La Vecchia San Juan risulta essere il maggior centro turistico e culturale del paese ed è provvista di moli d'approdo per navi crociera di grande stazza. Il centro storico è caratterizzato da strade strette in pavé e da edifici coloniali dai colori sgargianti, risalenti al XVI e XVII secolo. Una buona parte di questo centro storico si trova ancora oggi circondata e protetta dalle alte mura che vennero erette a difesa della città, così come numerose strutture difensive e fortezze, tra cui i più famosi e meglio conservati Forte San Felipe del Morro (1539), Forte San Cristóbal (XVII secolo), entrambi facenti parte del Sito storico nazionale di San Juan, e il Palazzo di Santa Catalina (1533), meglio noto come La Fortaleza, attuale residenza del governatore. Tra gli edifici risalenti a prima del XIX secolo vanno menzionati l'Alcaldia (il municipio), la chiesa di San José (1523) con l'annesso monastero dominicano, la Cattedrale di San Juan Bautista (sede dell'arcidiocesi portoricana e basilica minore dal 1978[15]) e la prima abitazione della famiglia di Juan Ponce de León, meglio nota come Casa Blanca.

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

ClimaModifica

Il clima è tropicale con temperature che oscillano tra i 15 °C e i 35 °C durante l'anno.

Infrastrutture e trasportiModifica

Nelle vicinanze della città è presente il maggior aeroporto dell'isola, l'aeroporto internazionale Luis Muñoz Marín.

QuartieriModifica

AmministrazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ Linda Tagliaferro, Puerto Rico in foto, Twenty-First Century Books, 2004, ISBN 978-08-22-50936-3, p. 7.
  2. ^ (EN) Patricia Olaya; Angelo M. Parra, Newcomers to America, Benchmark Education Company, 2011, ISBN 978-14-50-92954-7, p. 8.
  3. ^ (EN) Peter L. Griffes, 2004 Atlantic Boating Almanac, ProStar Publications, 2004, ISBN 978-15-77-85512-5, p.492.
  4. ^ a b (EN) Maria DaSilva-Gordon, Puerto Rico, The Rosen Publishing Group. Inc, 2010, ISBN 978-14-48-80852-6, p. 37.
  5. ^ Di cui 395.326 solo San Juan. La stima della popolazione nel 2018 è di 320.967: https://www.census.gov/quickfacts/fact/table/sanjuanmunicipiopuertorico
  6. ^ https://welcome.topuertorico.org/people.shtml
  7. ^ (ES) Christina K. Schaefer, Genealogical Encyclopedia of the Colonial Americas, Genealogical Publishing Com, 1998, ISBN 978-08-06-31576-8 p. 171.
  8. ^ (EN) Carrie Gibson, Empire's Crossroads, Pan Macmillan, 2014, ISBN 978-02-30-76618-1.
  9. ^ Articolo dell’Università di Yale
  10. ^ a b (EN) Fodor’s Puerto Rico, Fodor's Travel, 2010, ISBN 978-03-07-92801-6, cap. 6.
  11. ^ (EN) https://www.discoverpuertorico.com/regions/metro/san-juan
  12. ^ Sito ufficiale dell’aeroporto
  13. ^ https://sanjuanpuertorico.com/isla-grande-airport/
  14. ^ a b David Marley, Wars of the Americas: A Chronology of Armed Conflict in the New World: Volume 1, ABC-CLIO Ltd., 2008, p. 141, ISBN 0-87436-837-5.
  15. ^ gcatholic.org: Basilicas in Puerto Rico
  16. ^ Gemellaggi di San Juan

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN123787832 · ISNI (EN0000 0001 2194 5191 · LCCN (ENnb2007005828 · GND (DE4105287-0 · WorldCat Identities (ENnb2007-005828
  Portale America: accedi alle voci di Wikipedia che parlano delle Americhe