Apri il menu principale

Aplysina aerophoba

specie di animale della famiglia Aplysinidae

DescrizioneModifica

Forma cuscinetti carnosi di colore giallo acceso, di diametro sino a 25–30 cm, con ramificazioni di forma tubolare, che presentano un osculo sulla parte terminale. Se esposta all'aria il colore diventa verde-nero; da qui il nome latino di aerophoba (= che ha paura dell'aria).

EcologiaModifica

Ha rapporti simbiotici con alcune specie di alghe azzurre che si insediano all'interno delle cellule dello strato esterno della spugna.

Distribuzione e habitatModifica

Ha una distribuzione cosmopolita ed è comune nel Mar Mediterraneo.

Cresce su fondali sabbiosi o rocciosi, tra le Posidonia o all'imbocco delle grotte, dai 10 metri di profondità sino ai 30 metri.

ConservazioneModifica

È una specie protetta[1].

NoteModifica

  1. ^ L. 175, 27 maggio 1999. Allegato II del Protocollo relativo alle Zone Particolarmente Protette e alla Diversità Biologica del Mediterraneo della Convenzione di Barcellona (Protocollo ASPIM) "Specie in pericolo o minacciate".
    L. 503, 5 ottobre 1981. Allegato II della Convenzione relativa alla conservazione della vita selvatica dell'ambiente naturale in Europa (Berna) "Specie di fauna rigorosamente protette".

BibliografiaModifica

  • Trainito, Egidio, Atlante di flora e fauna del Mediterraneo, Milano, Il Castello, 2005, ISBN 88-8039-395-2.
  • Mojetta A., Ghisotti A, Flora e Fauna del Mediterraneo, Mondadori, 2003, ISBN 88-04-38574-X.
  • Bergquist, P.R.; Cook, S.D.C. (2002). Family Aplysinidae Carter, 1875 in: Hooper, J.N.A.; Van Soest, R.W.M. (Ed.) (2002). Systema Porifera: a guide to the classification of sponges, pp. 1082–1085.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica