Apri il menu principale

Le Apostoliche del Cuore di Gesù (in spagnolo Apostólicas del Corazón de Jesús) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: le suore di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla A.C.J.[1]

Indice

Cenni storiciModifica

La congregazione fu fondata da Luz Rodríguez Casanova: con il sostegno del cardinale Rafael Merry del Val, a partire dal 1902 aprì una rete di scuole nelle zone più povere ed emarginate di Madrid.[2]

Per poter svolgere meglio ed estendere le sue opere di apostolato e assistenza sociale, consigliata dal suo direttore spirituale, il gesuita José María Rubio Peralta, il 31 maggio 1924 diede formalmente inizio alla congregazione delle dame apostoliche del Cuore di Gesù.[2]

La congregazione ricevette il pontificio decreto di lode il 29 maggio 1943 e le sue costituzioni furono approvate definitivamente dalla Santa Sede il 20 novembre 1950.[2]

Attività e diffusioneModifica

Le religiose lavorano in scuole, dispensari, mense per poveri, pensionati per lavoratori, case di accoglienza per bisognosi e madri in difficoltà; si dedicano a varie opere di assistenza in favore di poveri e ammalati.[2]

Oltre che in Spagna, le suore sono presenti in Angola e nelle Americhe (Bolivia, El Salvador, Messico, Perù, Repubblica Dominicana);[3] la sede generalizia è a Madrid.[1]

Alla fine del 2011 la congregazione contava 148 religiose in 31 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2013, p. 1490.
  2. ^ a b c d Giancarlo Rocca, DIP, vol. III (1976), col. 373.
  3. ^ Quiénes somos, su luzcasanova.es. URL consultato il 12 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 14 giugno 2015).

BibliografiaModifica

  • Annuario pontificio per l'anno 2013, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2013. ISBN 978-88-209-9070-1.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo