Arabella l'angelo nero

film del 1989 diretto da Stelvio Massi
Arabella l’angelo nero
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1989
Durata89 min
Generethriller, erotico
RegiaMax Steel (Stelvio Massi)
SoggettoR. Filippucci
SceneggiaturaR. Filippucci
Casa di produzioneARPA International
FotografiaStefano Catalano
MontaggioCesare Bianchini
MusicheSerfran (Michel Serfran)
ScenografiaVittorio Ferrero
TruccoMarisa Marconi
Interpreti e personaggi

Arabella l’angelo nero è un thriller erotico del 1989 diretto da Max Steel (alias Stelvio Massi).

TramaModifica

Arabella, sposata con Francesco, scrittore disabile costretto in sedia a rotelle, per la sua condotta "stravagante" finisce nel mirino d'un poliziotto che la perseguita. Aiutata dal marito, l'uccide, poi elimina anche un fotografo coinvolto nella vicenda. Seguono altri omicidi, la cui autrice sembra essere ancora Arabella.
Mentre nei delitti Francesco trova ispirazione per un nuovo libro, Arabella smaschera la vera colpevole: la suocera Marta, che involontariamente uccide anche il figlio Francesco.
Risolta la questione, Arabella riprende la vita dissennata di prima.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema