Modulatricidae

famiglia di uccelli
(Reindirizzamento da Arcanatoridae)

DescrizioneModifica

Si tratta di uccelli di piccole dimensioni (15-19 cm), dall'aspetto robusto e paffuto, muniti di grossa testa, corpo arrotondato, ali appuntite, coda dall'esteemità squadrata e becco sottile e conico, più o meno lungo a seconda della specie: nel complesso, questi uccelli possono ricordare degli tordi o (nel caso del kakamega) un merlo acquaiolo.

Il piumaggio varia di specie in specie e rispecchia il nome comune: generalmente, la parte dorsale e la testa sono di colore bruno più scuro, mentre la gola e l'area pettorale e ventrale sono più chiare o di colore più caldo e acceso.

Distribuzione e habitatModifica

La famiglia ha distribuzione africana, con le tre specie che abitano l'Africa centrale, popolando la foresta pluviale afromontana di Tanzania (Modulatrix stictigula), Mozambico (Arcanator orostruthus), Congo e golfo del Biafra (Kakamega poliothorax).

BiologiaModifica

La famiglia comprende uccelli solitari ed elusivi, difficili da osservare in virtù della loro timidezza e della difficoltà d'accesso al loro areale di diffusione: tutte le specie si nutrono di insetti, bacche e frutta rinvenute principalmente al suolo.

Si tratta di uccelli monogami: durante il periodo degli amori vivono in coppie, coi due esemplari che divengono più territoriali del solito. La femmina si occupa della costruzione del nido e della cova, mentre l'allevamento della prole è condiviso col maschio (che inoltre nutre la compagna durante la cova).

TassonomiaModifica

La famiglia comprende tre generi monotipici[1]:

I tre membri della famiglia hanno avuto una collocazione sistematica piuttosto controversa, venendo collocati fra Muscicapidae, Turdidae ed infine Timaliidae, senza essere considerati strettamente imparentati fra loro: le analisi a livello molecolare hanno però evidenziato prima una consistente divergenza di golastriata e kakamega dalla loro famiglia di appartenenza, con conseguente spostamento degli stessi in una propria famiglia a parte, gli Arcanatoridae (poi rinominata in Modulatricidae con l'aggiunta del golamacchiata, in virtù del principio di priorità[1]), ed in seguito la stretta affinità del taxon coi Promeropidae, coi quali i Modulatricidae formano un clade basale dei Passeroidei[2][3][4].

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Modulatricidae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato il 19 febbraio 2018.
  2. ^ (EN) Barker FK, Cibois A, Schikler PA, Feinstein J & Cracraft J, Phylogeny and diversification of the largest avian radiation (PDF), in Proceedings of the National Academy of Sciences, vol. 101, nº 30, 2004, pp. 11040–45, DOI:10.1073/pnas.0401892101.
  3. ^ (EN) Johansson US et al, Phylogenetic relationships within Passerida (Aves: Passeriformes): A review and a new molecular phylogeny based on three nuclear intron markers (PDF), in Molecular Phylogenetics and Evolution, vol. 48, 2008, pp. 858–876.
  4. ^ (EN) Fjeldså J, The global diversification of songbirds (Oscines) and the build-up of the Sino-Himalayan diversity hotspot [collegamento interrotto], in Chinese Birds, vol. 4, nº 2, 2013, pp. 132–143.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli