Are You a Mason? (film 1915)

film del 1915 diretto da Thomas N. Heffron
Are You a Mason?
Areyouamason-movieposter-1915-famousplayers-bw.jpg
Titolo originaleAre You a Mason?
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1915
Durata1.500 metri
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,33 : 1
film muto
Generecommedia
RegiaThomas N. Heffron
SoggettoLeo Ditrichstein (lavoro teatrale)
SceneggiaturaEve Unsell
Casa di produzioneFamous Players Film Company
Interpreti e personaggi

Are You a Mason? (conosciuto anche come The Joiner) è un film muto del 1915 diretto da Thomas N. Heffron.

La sceneggiatura si basa sull'omonimo lavoro teatrale di Leo Ditrichstein che era andato in scene a Broadway il 1º aprile 1901, adattamento di una commedia tedesca di Lauf e Kraatz[1][2].

TramaModifica

Rimasto solo a casa durante un'assenza della moglie in visita ai genitori, Frank Perry approfitta dell'occasione per regalarsi una serata al suo club. Rientrato alticcio, Frank si infila per sbaglio in una casa vicina, scambiandola per la sua, finendo per essere arrestato. Quando Helen, sua moglie, ritorna, non volendo confessare di essersi ubriacato, Frank le racconta - sapendo che lei ha sempre desiderato che lui entrasse a far parte della Massoneria - che quello era stato il rito di iniziazione massonico. Il padre di Helen, che ha accompagnata a casa la figlia, ha sempre raccontato di essere un massone. Naturalmente, non lo è, ma entrambi - lui e il genero - immaginano che l'altro compia segreti rituali. Dopo una serie di equivoci e di disavventure, Frank riuscirà a entrare nella società per merito di Bob Trevors, membro effettivo della Massoneria, che vuole ingraziarselo perché ambisce alla mano di Nora, la sorella di Helen.

ProduzioneModifica

Il film fu prodotto dalla Famous Players Film Company

DistribuzioneModifica

Distribuito dalla Paramount Pictures e presentato da Charles Frohman, il film uscì nelle sale cinematografiche statunitensi il 22 marzo 1915. Ne venne fatta una riedizione che uscì il 23 febbraio 1919.

Non si conoscono copie ancora esistenti della pellicola che viene considerata presumibilmente perduta[3].

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (EN) The American Film Institute Catalog, Features Films 1911-1920, University of California Press, 1988 ISBN 0-520-06301-5

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema