Apri il menu principale

Aree verdi di Padova

1leftarrow blue.svgVoce principale: Padova.

L'Orto Botanico
OrtoBotPadova Incrocio viali.jpg
L'Orto botanico di Padova fu fondato nel 1545 ed è il più antico orto botanico universitario ancora esistente al mondo. Il primato spetterebbe all'Orto botanico di Pisa, fondato nel 1544, se nel corso della sua storia non avesse cambiato due volte la sua sede: infatti, l'istituzione toscana si trova nell'attuale localizzazione solamente dal 1591.

Leggi la voce

Le aree verdi di Padova costituiscono un importante aspetto monumentale, sociale, turistico e culturale della Città del Santo.

Poiché spesso sono state recuperate ad area verde porzioni delle mura di Padova (in particolare quelle cinquecentesche), queste superfici sono di fatto intimamente intessute con la storia e l'urbanistica di Padova medesima.

Il celebre Orto Botanico (vedi box a fianco) merita ovviamente un discorso a parte; per le finalità di questa voce, ci limitiamo a farvi telegraficamente cenno.

TabellaModifica

Ecco un elenco [1] dei principali "polmoni" di Padova.

Aree verdi di Padova
Denominazione Superficie in m2 Descrizione
Giardini dell'Arena 27301 Realizzati circa cento anni fa vicino al cinquecentesco Bastione dell'Arena, sono così detti per la presenza al loro interno, oltre che della famosa Cappella degli Scrovegni, di un'antica arena romana; in passato via Giotto li attraversava, mentre ora il viale principale (attualmente denominato viale Giorgio Perlasca), con alberi di bagolaro, è solo pedonale e ciclabile. Durante la primavera e l'estate le aiuole sono decorate con tulipani, fior di vetro, begonie. ed in particolare di fianco alla Cappella si può vedere lo stemma comunale fiorito da giugno a novembre, creato per la prima volta nel XIX secolo
Parco Iris 32500 Così chiamato per la presenza di un'aiuola con una collezione di iris; è dotato di laghetto e giochi d'acqua
Parco del Roncajette 95000 Posto nella zona industriale di Padova
Parco di via Venezia 45000 Situato tra la fiera e il centro direzionale "La Cittadella"
Lungargine Boschetto-Brentella 2400 Si dirama dall'aeroporto e, attraverso gli argini dei fiumi Bacchiglione e Brentella, arriva nel quartiere Chiesanuova
Giardino Cavalleggeri 4123 Sorge alla fine di corso Milano
Area giochi centro sportivo Brentella 80000 Si estende tra via Pelosa e in via Chiesanuova
Giardino del Borgo 5000 Tra le vie Sacro Cuore e Franzela
Giardino degli Aceri 4650 In via della Biscia
Giardino della Luna 4500 In via G. Ciamician e in via Volterra
Parco degli Alpini 80000 Realizzato in via Capitello e in via Due Palazzi da centinaia di alpini in congedo al posto di una discarica [2]
Giardino di via Monte Rua 21000
Area verde via Decorati al valor civile 12056 La prima dotata a Padova di pista per lo skateboard
Giardino dei Gelsi 3808 In via Monte Cengio
Giardino Folgore 3037 Realizzato in via Divisione Folgore, negli anni novanta, con la partecipazione degli studenti elementari delle scuole circostanti, i quali hanno disegnato uno spazio secondo i loro desideri
Giardino degli Ulivi di Gerusalemme 25000 Creato nel 1998 in via Isonzo e in via Como con la piantumazione di ulivi delle colline di Gerusalemme donati alla città di Padova
Parco giochi Salboro 6400 In via Ponchia
Parco Santa Rita 10500 Tra via Santa Rita e via Vergerio
Giardino Appiani 11000 Dietro l'omonimo vecchio stadio, ospita grandi strutture in legno costruite all'inizio del Novecento per le lezioni all'aperto degli alunni della scuola obbligatoria
Parco dei Faggi 23539 Accanto al lungargine Ziani e in precedenza conosciuto come giardino Sgaravatti (noti vivaisti padovani, la cui villa sorge accanto), contiene elementi di pregio quali il pozzo all'ingresso, una piccola fontana, filari di bosso e vecchi muretti. Ma soprattutto ospita numerose e rigogliose piante provenienti da tutto il mondo, eredità dei suoi antichi proprietari
Giardini del Bastione Alicorno 9084 Posti sulla sommità del bastione e collegati ad un percorso sopra le mura, sono caratterizzati anche dai locali sotterranei che contenevano le cannoniere
Parco Giorgio Perlasca 8195 Situato in zona Santa Croce tra i bastioni delle mura, lungo il canale del Tronco Maestro
Giardino di Santa Giustina 5519 Accanto alle mura del Cinquecento, vicino a Prato della Valle e alla basilica di Santa Giustina
Giardino Mazzini 1700 Inserito nella omonima piazzetta ridisegnata agli inizi del Novecento, con al centro il monumento a Giuseppe Mazzini, ospita alberi di bagolaro e leccio
Giardino di piazza Castello 4520 Dotato di alberi di tiglio, alcuni anche ultracentenari
Parco San Carlo 9244 In via G. Piaggi
Giardino «Federico Milcovich» 27208 Dietro la Chiesa di Sant'Antonio di Padova all'Arcella, tra le vie J. Da Montagnana e O. da Molin. Ampiamente piantumato, dispone di un'area cani con fontanella, di un campetto da basket/calcetto, di una zona attrezzata per i bambini e di un percorso-vita, nonché di un piccolo bar aperto alcune ore al giorno.
Giardino di via D. Piacentino 7043
Giardino Rustico 5850 In via Cortivo e in via Favaretto
Parco Fornace Morandi 70000 In via G. Duprè
Giardino Esperanto 10584 Tra via G. Nicotera e via Martiri Giuliani e Dalmati
Parco delle Farfalle 22365 Tra via R. Bajardi e via Vermigli
Area giochi via Sonnino 7956
Giardino Vecchio Brolo 3700 In via dell'Ippodromo
Parco dei Frassini 27170 Tra via A. Ristori e via Zacconi
Giardino del Sole 8000 In via Fratelli Cervi

Galleria fotografica Giardini dell'ArenaModifica

NoteModifica

  1. ^ Avvertiamo che, per evitare inutili appesantimenti, nella tabella abbiamo scelto di omettere quelle aree verdi che sono oggetto di trattazione in una "voce" autonoma. Si veda, sul punto, la "voce principale".
  2. ^ Adunata Nazionale in Padova svoltasi nel 1998.
  3. ^ Le mura di Padova, cit., pagg. 105-106

BibliografiaModifica

  • M. Beatrice Rigobello Autizi, Storia di Padova città d'Europa: dalle origini alle soglie del Duemila, Atesa, Bologna, 1991
  • Elio Franzin, Luigi Piccinato e l'antiurbanistica a Padova 1927-1974. Con alcuni scritti padovani di Luigi Piccinato, Ed. Il prato, Saonara (PD), 2005
  • Elio Franzin, Padova e le sue mura, Signum Edizioni, Padova, 1982
  • Giuliana Mazzi, Adriano Verdi, Vittorio Dal Piaz, Le mura di Padova, "Il Poligrafo" editore, Padova 2002 - ISBN 88-7115-135-6

Voci correlateModifica

  Portale Padova: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Padova