Apri il menu principale

Arimnesto di Platea

militare plateese, comandante dei Plateesi a Maratona e Platea

Arimnesto (in greco antico: Ἀρίμνηστος, Arímnēstos; Platea, VI secolo a.C. – dopo il 479 a.C.) è stato un militare greco antico.

BiografiaModifica

Arimnesto è nominato come comandante dei contingenti di Platea nella battaglia di Maratona e in quella di Platea;[1][2][3] a questo proposito Pausania il Periegeta afferma che i Plateesi gli dedicarono una statua nel tempio che costruirono ad Atena Areia, "bellicosa", colla loro parte del bottino conquistato a Maratona.[4]

Il fatto che Arimnesto sia stato il comandante dei Plateesi in entrambe le battaglie, a distanza di un decennio, rivela il notevole peso che aveva il suo parere nelle decisioni politiche della sua città.[5]

Non si sa inoltre se si tratti anche dell'uccisore di Mardonio, chiamato "Arimnesto" da Plutarco[6] ma "Aeimnesto" da Erodoto.[7]

Arimnesto nella cultura di massaModifica

NoteModifica

  1. ^ Pausania, IX, 4, 1.
  2. ^ Erodoto, IX, 72.
  3. ^ PlutarcoAristide, 11.
  4. ^ Pausania, IX, 4, 2.
  5. ^ Sekunda, p. 20.
  6. ^ PlutarcoAristide, 19.
  7. ^ Erodoto, IX, 64.
  8. ^ (EN) Arimnestos - Hippeis, su www.hippeis.com.

BibliografiaModifica

Fonti primarie
Fonti secondarie