Apri il menu principale
Arteria occipitale
Gray508.png
Le arteria della faccia e del cuoio capelluto, l'arteria occipitale è visibile nella zona centrale a sinistra.
Occipital artery.PNG
Dissezione superficiale del lato destro del collo, in mostra la carotide.
Anatomia del Gray(EN) Pagina 556
SistemaApparato circolatorio
OrigineArteria carotide esterna
VenaVena occipitale
Identificatori
TAA12.2.05.030
FMA49586

L'arteria occipitale è il terzo ed ultimo ramo posteriore dall'arteria carotide esterna.

Decorso e ramiModifica

L'arteria occipitale nasce dalla faccia posteriore della carotide esterna allo stesso livello dell'arteria linguale, si dirige posteriormente e in alto, incrocia il margine mediale del muscolo sternocleidomastoideo ed è contornata dal nervo ipoglosso, passa sotto il ventre posteriore del muscolo digastrico, incrocia il nervo spinale, fino a giungere al processo mastoideo del temporale; qui si interpone nel solco del processo mastoideo. Lungo il suo percorso cede numerosi rami muscolari, un ramo mastoideo e uno auricolare. L'arteria in sé va a vascolarizzare la regione del cuoio capelluto.

Territorio di irrorazioneModifica

Comprende i muscoli della nuca:

BibliografiaModifica

  • Luciano Fonzi, Anatomia Funzionale e Clinica dello Splancnocranio, Ed. Edi Ermes, ISBN 88-7051-238-X