Apri il menu principale

Ascanio Pignatelli (155023 marzo 1601) è stato un poeta italiano. Fu duca di Bisaccia dal 1600 fino alla sua morte, avvenuta il 23 marzo 1601.

Figlio di Scipione Pignatelli, marchese di Lauro, e di Isabella Caracciolo, a soli cinque anni si sposò, probabilmente per ragioni politiche, con Lucrezia di Capua (1555) con la quale ebbe un figlio (Francesco Pignatelli, duca di Bisaccia, nato nel 1580). Proprietario del castello e del feudo di Bisaccia a partire dal 1592, nel 1600 venne nominato duca di Bisaccia da Filippo II di Spagna per suoi meriti oltre che per i servigi resi alla corona da suo padre Scipione.

Oltre che primo duca di Bisaccia, Ascanio Pignatelli fu anche poeta. Scrisse infatti molte poesie che vennero poi raccolte nelle Rime. Alla sua morte il ducato passò al figlio Francesco.

Collegamenti esterniModifica

Bibliografia

  • Luigi Ammirati, "Ascanio Pignatelli poeta del secolo XVI. Notizie bio-bibliografiche", Marigliano, Istituto tipografico "Anselmi", 1966
  • Mario Gabriele Giordano, "Il petrarchismo manieristico di Ascanio Pignatelli", in Aa.Vv., "Nuovi studi in onore di Mario Santoro", Napoli, Federico & Ardia, 1989, pp. 59–79, ora in Id, "Il fantastico e il reale. Pagine di critica letteraria da Dante al Novecento", Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane, 1997, pp. 61–82.