Apri il menu principale

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Al genere Aselliscus appartengono pipistrelli di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 38 e 45 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 35 e 45 mm, la lunghezza della coda tra 20 e 40 mm e un peso fino a 8 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarieModifica

Il cranio è stretto, con due rigonfiamenti separati sul rostro e le ossa pre-mascellari divergenti. La coclea è alquanto ingrandita. Gli incisivi sono bicuspidati, piccoli e divergenti, mentre i canini hanno una cuspide secondaria.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 1 1 1 1 1 1 3
3 2 1 2 2 1 2 3
Totale: 28
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

AspettoModifica

La pelliccia è lunga e setosa. Il colore delle parti dorsali varia dal giallo-brunastro al marrone, mentre le parti ventrali possono essere dello stesso colore del corpo o biancastre. Le orecchie sono corte e appuntite. La foglia nasale ha la porzione posteriore tricuspidata e quella anteriore fornita di due o tre fogliette supplementari laterali. Sono privi di sacche ghiandolari dietro la foglia nasale. La coda è lunga e si estende oltre l'uropatagio.

DistribuzioneModifica

Il genere è diffuso in Cina, Indocina, Isole Molucche e dalla Nuova Guinea fino a Vanuatu.

TassonomiaModifica

NoteModifica

  1. ^ Novak, 1999.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Aselliscus, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

BibliografiaModifica

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898

Altri progettiModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi