Mobile Athlon XP

(Reindirizzamento da Athlon XP Mobile)
Athlon XP-M
Central processing unit
Amd xpm logo.png
Prodottodal 2001 al 2003
ProduttoreAdvanced Micro Devices
Frequenza CPU850 MHz / 2.2 GHz
Frequenza FSB200 MT/s / 266 MT/s
Processo
(l. canale MOSFET)
180 nm / 130 nm
Set di istruzionix86, MMX, SSE, 3DNow!
MicroarchitetturaQuantispeed Bus Alpha EV6
Nome core
  • Palomino
  • Thoroughbred A
  • Thoroughbred B
  • Barton
SocketSocket A

I Mobile Athlon XP (Athlon XP-M) sono dei processori costruiti da AMD apposta per essere utilizzati su dei computer portatili. Sono identici ai normali Athlon XP a parte per il voltaggio minore, che serve a garantire fra l'altro una maggior durata delle batterie dei portatili e una minor dissipazione termica, punto dolente dei sistemi portatili, e l'assenza di un multiplier-lock. Quest'ultima mossa li rende in grado di gestire dinamicamente il moltiplicatore della CPU via software per fornire velocità maggiori e frequenze più alte in caso di necessità e di rallentare a prestazioni e consumi minori nei periodi di minore domanda da parte del sistema per aumentare l'autonomia.

VariantiModifica

L'Athlon XP-M rimpiazzò il precedente Mobile Athlon 4. L'unica differenza fra i due era che il Mobile Athlon 4 si basava sul vecchio core Palomino (rinominato Corvette in questa versione) mentre l'Athlon XP-M usa, oltre al core Palomino, i nuovi core Thoroughbred e Barton.

Naturalmente tutte le varianti di questa CPU supportano la tecnologia PowerNow! che serve appunto a ridurre la velocità della CPU quando il computer ha un minore carico di lavoro similmente alla tecnologia Intel SpeedStep della concorrenza. Alcuni Athlon XP-M specifici per usi molto miniaturizzati e a bassa potenza (detti anche LowVoltage) sono stati prodotti anche con il Socket package Micro PGA piuttosto che lo standard Socket A; queste versioni dissipavano appena 25 Watt con un vCore di appena 1,25 Volt.

Gli Athlon XP-M divennero molto popolari sui computer desktop per le loro capacità di overclock e underclock all'inizio del 2004, in parte perché i loro moltiplicatori erano sbloccati e quindi la pratica dell'OC risultava molto fruttuosa. Gli Athlon XP-M sono strutturalmente identici alle versioni desktop ma sono scelti per la loro capacità di operare a voltaggi molto minori al normale e quindi, dal momento che sono così efficienti con un basso voltaggio, rispondono estremamente bene all'aumento del vCore del processore guadagnando molto di più dei cugini desktop. L'overclock degli Athlon XP-M era palesemente migliore di quello di un Desktop Athlon XP sbloccato con lo stesso core "Barton". Alcuni core Athlon XP-M Barton sono stati overcloccati con successo fino a 3,275 GHz.

ModelliModifica

Palomino (usciti come Mobile Athlon 4)Modifica

  • L1-Cache: 64 + 64 kB (Dati + Istruzioni)
  • L2-Cache: 256 kB interna al processore
  • MMX, Extended 3DNow!, SSE, PowerNow!
  • Socket A, EV6 a 100 MHz Front Side Bus (FSB 200)
  • Voltaggio (VCore): 1,55 V Max
  • Data uscita: 14 maggio 2001
  • Processo produttivo: 0,18 µm
  • Dati sul Die del processore: 129,26 mm² e 37,5 Milioni di Transistor
  • Velocità: 850 - 1.200 MHz
    • 850 MHz 14 maggio 2001
    • 900 MHz 14 maggio 2001
    • 950 MHz 14 maggio 2001
    • 1.000 MHz 14 maggio 2001
    • 1.100 MHz 20 agosto 2001
    • 1.200 MHz 12 novembre 2001
  • Usciti come primi XP-M con il PR Rating
    • 1500+: 1.300 MHz 28 gennaio 2002
    • 1600+: 1.400 MHz 13 marzo 2002

Thoroughbred A/BModifica

 
Athlon XP-M 1800+
  • L1-Cache: 64 + 64 kB (Dati + Istruzioni)
  • L2-Cache: 256 kB interna al processore
  • MMX, Extended 3DNow!, SSE, PowerNow!
  • Socket A, EV6 a 100 MHz (T-Bred A, FSB 200) e a 133 MHz (T-Bred B, FSB 266) Front Side Bus
  • Voltaggio (VCore): Max 1,65V (Desktop Replacement)
  • Data uscita: 17 aprile 2002
  • Processo produttivo: 0,13 µm
  • Dati sul Die del processore: 80,89 mm², 84,66 mm² e 86,97 mm² con 37,2 milioni di Transistor
  • Velocità: 1.266 MHz - 2.133 MHz
    • Standard:
      • 1400+: 1.200 MHz 17 aprile 2002
      • 1500+: 1.333 MHz 17 aprile 2002
      • 1600+: 1.400 MHz 10 giugno 2002
      • 1700+: 1.466 MHz 10 giugno 2002
      • 1800+: 1.533 MHz 15 luglio 2002
      • 1900+: 1.600 MHz 24 settembre 2002
      • 2000+: 1.667 MHz 24 settembre 2002
      • 2200+: 1.800 MHz 11 novembre 2002
    • Versioni per notebook Desktop-Replacement:
      • 1500+: 1.333 MHz 11 novembre 2002
      • 1600+: 1.400 MHz 11 novembre 2002
      • 1700+: 1.466 MHz 11 novembre 2002
      • 1800+: 1.533 MHz 11 novembre 2002
      • 1900+: 1.600 MHz 11 novembre 2002
      • 2000+: 1.667 MHz 12 marzo 2003
      • 2200+: 1.800 MHz 12 marzo 2003
      • 2400+: 2.000 MHz 12 marzo 2003
      • 2500+: 2.083 MHz 12 marzo 2003
      • 2600+: 2.133 MHz 12 marzo 2003
    • LowVoltage:
      • 1400+: 1.266 MHz 12 marzo 2003
      • 1500+: 1.333 MHz 12 marzo 2003
      • 1600+: 1.400 MHz 12 marzo 2003
      • 1700+: 1.466 MHz 12 marzo 2003
      • 1800+: 1.533 MHz 12 marzo 2003

BartonModifica

  • L1-Cache: 64 + 64 kB (Dati + Istruzioni)
  • L2-Cache: 512 kB interna al processore
  • MMX, Extended 3DNow!, SSE, PowerNow!
  • Socket A, EV6 a 133 MHz Front Side Bus (FSB 266)
  • Voltaggio (VCore): 1,35V (LowVoltage), 1,45V (Standard), 1,65V (Desktop Replacement)
  • Data uscita: 7 giugno 2003
  • Processo produttivo: 0,13 µm
  • Dati sul Die del processore: 100,99 mm² e 54,3 Milioni di Transistor
  • Velocità: 1.667 MHz - 2.200 MHz
    • Standard (45 watt):
      • 1900+: 1.466 MHz
      • 2000+: 1.533 MHz
      • 2100+: 1.600 MHz
      • 2200+: 1.667 MHz
      • 2400+: 1.800 MHz
      • 2600+: 2.000 MHz (47 watt)
      • 2800+: 2.133 MHz (1.55V - 53 watt)
    • Desktop Replacement (72 watt):
      • 2400+: 1.800 MHz
      • 2500+: 1.866 MHz
      • 2600+: 2.000 MHz
      • 2800+: 2.133 MHz 7 giugno 2003
      • 3000+: 2.200 MHz
    • LowVoltage (35 watt):
      • 1900+: 1.466 MHz 17 giugno 2003
      • 2000+: 1.533 MHz 17 giugno 2003
      • 2100+: 1.600 MHz 17 giugno 2003
      • 2200+: 1.667 MHz
      • 2400+: 1.800 MHz

DublinModifica

Questo core non è fisicamente quello di un Athlon XP-M in quanto appartiene all'ottava generazione di processori AMD (Athlon 64, Sempron, Opteron). È qui presente in quanto prima dell'uscita ufficiale dei nuovi processori questi furono usati, con il nome dei vecchi XP-M, nella serie di portatili HP zv5200. Questi processori naturalmente montano Socket 754, per maggiori info si rimanda a Mobile Sempron.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica