Audata

prima o seconda moglie di Filippo II

Audata (in greco antico: Αὐδάτη, Audàte; Illiria, IV secolo a.C. – ...) è stata una principessa illira, prima moglie del re di Macedonia Filippo II.

BiografiaModifica

Secondo la testimonianza di Ateneo, che a sua volta cita Satiro di Callati, Audata è stata la prima moglie di Filippo II di Macedonia.[1] Ateneo riporta il suo nome all'inizio della lista delle mogli del re di Macedonia, prima di quello di Fila di Elimea.[2]

Non è nota con certezza la famiglia di origine di Audata, ma la storiografia moderna è concorde nell'ipotizzare un suo legame di parentela con Bardylis, il re dei Dardani sconfitto ed ucciso da Filippo nella Battaglia della valle di Erigone (359 a.C.). Il matrimonio tra Filippo e Audata avvenne infatti in seguito a quel combattimento, che sancì la vittoria dei macedoni sugli illiri, dopo la disastrosa sconfitta di Perdicca III di alcuni anni prima. Tale matrimonio suggellò l'alleanza tra i due popoli, per cui si suppone che Audata fosse una figlia di Bardylis, o molto più probabilmente una nipote, vista l'età molto avanzata del re illiro al momento della sua sconfitta e morte.[2]

Non sono note altre informazioni su Audata, se non il fatto che da lei Filippo ebbe la figlia Cynane, moglie di Aminta IV e madre di Euridice II. Fozio di Costantinopoli, nel suo riassunto di Arriano, riporta che la madre di Cynane si chiamava anch'ella Euridice,[3] come la figlia: non è noto se si tratti di un errore del bibliografo bizantino, oppure se effettivamente Audata avesse mutato il suo nome illiro nel nome macedone di Euridice.[2]

NoteModifica

  1. ^ Ateneo, Deipnosophistai, 13, 557c.
  2. ^ a b c Donnelly Carney, pag. 57-58.
  3. ^ Fozio, FGrH 156, F 9.22.

BibliografiaModifica

Fonti primarie
Fonti secondarie