Apri il menu principale

In un'autoprotolisi un protone viene trasferito fra due molecole identiche, una delle quali si comporta come un acido di Brønsted e l'altra come una base di Brønsted.[1] Un esempio di autoprotolisi è costituito dalla reazione di autoionizzazione dell'acqua:[2]

,

la cui costante di equilibrio ha la forma:

.

Equilibri di autoprotolisi analoghi esistono anche in altri liquidi, come nell'ammoniaca liquida:[2]

,

la cui costante di equilibrio ha la forma:

.

NoteModifica

  1. ^ (EN) autoprotolysis, IUPAC Gold Book. URL consultato il 21 gennaio 2013.
  2. ^ a b Silvestroni, p. 422.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia