Apri il menu principale

Aviofer S.p.A. è stata una società finanziaria italiana, controllata dall'EFIM. Deteneva partecipazioni dirette e indirette in aziende di costruzioni meccaniche.

StoriaModifica

È nata nel 1969 con il nome di Breda Rovi, controllata dalla FinBreda nell'ambito di un processo di razionalizzazione dell'IRI che ha ceduto a Breda Rovi tutte le aziende operanti nel settore del materiale ferroviario: anche le aziende dello stesso tipo dell'allora FIM passano sotto la nuova società pubblica. Nel 1982 diventa Aviofer Breda. Nel 1996 passa sotto il controllo di Finmeccanica (oggi Leonardo).[1]

Il GruppoModifica

  • Breda Costruzioni Ferroviarie: produzione di materiale rotabile
  • Avis-Industrie Stabiensi Meccaniche e Navali: produzione e riparazione di materiale ferroviario)
  • Cometra: produzione componenti ferroviari di mezzi di trasporto su strada
  • BredaMenarinibus: produzione di veicoli per il trasporto di persone e cose
  • Imesi - Industrie Meccaniche Siciliane
  • Reggiane
  • Agusta: costruzioni aeronautiche
  • Breda Nardi
  • Elicotteri Meridionali
  • Fonderie Officine Meccaniche: produzione di leghe per le costruzioni aeronautiche;
  • Industria Aeronautica Meridionale: componentistica per le costruzioni aeronautiche;
  • OMI-Ottico Meccanica Italiana: sistemi elettronici per il volo;
  • SIAI-Marchetti: produzione di aerei da addestramento

Nel 1995 il fatturato complessivo del gruppo è stato pari a 613 miliardi di lire, interamente realizzato in Italia

NoteModifica

  1. ^ ansa, Finmeccanica: ok a nuovo nome 'Leonardo', su ansa.it, 28 aprile 2016.
  Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende