Bandiera arborense

L'albero sradicato tradizionale

La bandiera arborense, o albero sradicato (o diradicato), è lo stemma della Provincia di Oristano[1] e storicamente del Giudicato di Arborea e dell'Arcidiocesi di Oristano.

L'Albero sradicato arborense è stato spesso rappresentato dalla casa regnante dei De Serra Bas con i quattro pali catalani[2], simbolo del Regno di Sardegna per tutto il secolo XIV.[3]

È usato da movimenti indipendentisti sardi come Indipendèntzia Repùbrica de Sardigna e Progetu Repùblica de Sardigna, che lo utilizzano come simbolo della nazione sarda in colorazione verde su sfondo bianco, come anche altri movimenti.

Il simbolo dell'albero diradicato è attualmente il marchio della Banca di Sassari, che riprende fedelmente il sigillo del Giudicato di Arborea.


Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Provincia di Oristano - Stemma e gonfalone, su provincia.or.it. URL consultato il 9 gennaio 2020.
  2. ^ Franciscu Sedda - La vera storia della bandiera dei sardi - Condaghes.
  3. ^ Nell'atlante della fine del Trecento "Libro di tutti i regni" sono rappresentate le bandiere. I pali rossi sono richiamati nella cinquantacinquesima bandiera simbolo del Regno di Sardegna. L'anonimo autore quattrocentesco afferma anche "El rey de Cerdeña á por señales bastones del rey de Aragón" e cioè "Il Re di Sardegna ha per stemma i bastoni del Re di Aragona".

BibliografiaModifica

  • A. Castellaccio, M. Sollai, Monete e monetazione giudicale: la scoperta dei denari d'Arborea. Pisa, 1985.
  • Barbara Fois, Lo stemma dei quattro mori: breve storia dell'emblema dei sardi. Sassari, Carlo Delfino, 1990
  • Franciscu Sedda, La vera storia della bandiera dei sardi. Cagliari, Condaghes 2007.