Apri il menu principale
Barbarinazza
Barbarinac
Geografia fisica
LocalizzazioneMare Adriatico
Coordinate43°32′10″N 16°26′45″E / 43.536111°N 16.445833°E43.536111; 16.445833Coordinate: 43°32′10″N 16°26′45″E / 43.536111°N 16.445833°E43.536111; 16.445833
Superficie0,006[1] km²
Sviluppo costiero0,335[1]
Geografia politica
StatoCroazia Croazia
RegioneRegione spalatino-dalmata
ComuneCastelli
Cartografia
Austria-Hungary - with excursions to Cetinje, Belgrade, and Bucharest - handbook for travellers (1911) (14592695889).jpg
Mappa di localizzazione: Croazia
Barbarinazza
Barbarinazza
voci di isole della Croazia presenti su Wikipedia

Barbarinazza[2] (in croato Barbarinac) è un piccolo isolotto della Dalmazia centrale tra Spalato e Salona. Essendo circondato da scogli è indicato anche con il nome di secche Barbarinaz[3] o scogli Barbarinazza[4]. Amministrativamente appartiene al comune di Castelli[1], nella regione spalatino-dalmata, in Croazia.

GeografiaModifica

Barbarinazza ha una superficie di 6482 m²[1] e la costa lunga 335 m[1]; si trova in quella parte orientale della baia dei Castelli (Kaštelanski zaljev) denominata valle di Solona[5] o golfo Salonitano[6], dove si affaccia la città di Salona. L'isolotto è situato 1,2 km[7] a ovest-nord-ovest da Vragnizza[8], detta anche Venezia Piccola[9], e dall'omonima penisola. Circa 1 M a nord-ovest di Barbarinazza si trova Castel San Giorgio (Kaštel Sućurac) e, a sud, Spalato.

Su uno degli scogli intorno a Barbarinazza (a sud-ovest) c'è un segnale luminoso, parimenti ce n'è uno sulla costa a nord, a punta Ghermovaz[10] (rt Grmovac), e uno a sud, all'ingresso est di valle Supaval[11] (uvala Supaval), che segnalano l'ingresso alla valle di Solona.

Sono stati ritrovati sull'isolotto una grande quantità di frammenti archeologici (ceramiche, anfore) che risalgono fino al I sec. a.C.[12]. L'analisi delle foto aeree suggerisce che probabilmente una volta era collegato alla terraferma e in quel tratto di mare ci sono i resti di un piccolo molo di una villa romana.[12]

Isole adiacentiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g (HR) Državni program [Programma Nazionale] (a cura di), Pregled, položaj i raspored malih, povremeno nastanjenih i nenastanjenih otoka i otočića [Analisi, posizione e schema di isolotti e piccole isole, periodicamente abitati e disabitati] (PDF), su razvoj.gov.hr, 2012, p. 30. URL consultato il 4 marzo 2017.
  2. ^ Alberi, p. 956.
  3. ^ a b Carta di cabottaggio del mare Adriatico[collegamento interrotto], foglio IX, Milano, Istituto geografico militare, 1822-1824. URL consultato il 18 marzo 2017.
  4. ^ Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 393, ISBN 978-88-85339293.
  5. ^ Vadori, p. 480.
  6. ^ Alberi, p. 964.
  7. ^ (HR) Mappa topografica della Croazia 1:25000, su preglednik.arkod.hr. URL consultato il 20 marzo 2017.
  8. ^ Rizzi, p. 165.
  9. ^ Vadori, p. 623.
  10. ^ Vadori, p. 539.
  11. ^ Vadori, p. 605.
  12. ^ a b (HR) Barbarinac - arheološki otok, su kastela.org. URL consultato il 20 marzo 2017.
  13. ^ a b Marieni, p. 268.
  14. ^ Alberi, p. 1057.
  15. ^ Vadori, p. 479.
  16. ^ Vadori, p. 442.

BibliografiaModifica

CartografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica