Basava Premanand

divulgatore scientifico indiano
Basava Premanand

Basava Premanand (Kozhikode, 17 febbraio 1930Podanur, 4 ottobre 2009) è stato uno scettico e razionalista indiano, presidente di Indian Skeptic, l'associazione indiana per lo studio dei presunti fenomeni paranormali equivalente allo statunitense CSI e all'italiano CICAP.

Indice

BiografiaModifica

Premanand ha dedicato la propria vita all'esame delle affermazioni dei fachiri e dei santoni del suo paese, celandosi spesso tra i loro fedeli. Grazie alle sue conoscenze di prestigiatore, ha potuto scoprire diversi trucchi di illusionismo usati per produrre fenomeni come la materializzazione di oggetti o cenere sacra, l'incombustibilità, la sepoltura prematura, eccetera.

Il più famoso dei santoni di cui si è occupato è Sathya Sai Baba, e dal 1975 ha condotto indagini su di lui, denunciando come trucchi i prodigi che avverrebbero durante i suoi incontri con i fedeli.

Dal 1978 ha portato avanti la sfida di Abraham Kovoor che, analogamente al premio Randi, mette in palio 100.000 rupie per chiunque possa dimostrare una qualsiasi capacità paranormale o soprannaturale in condizioni di controllo. Finora il premio non è mai stato vinto.

Opere principaliModifica

In ingleseModifica

  1. Science versus Miracles
  2. Lure of Miracles
  3. Divine Octopus
  4. The Storm of Godmen, God and Diamond Smuggling
  5. Satya Sai Greed
  6. Satya Sai Baba & Gold Control Act
  7. Satya Sai Baba & Kerala Land Reforms Act
  8. Investigate Balayogi
  9. United Front - FIRA 2nd National Conference
  10. Murders in Sai Baba's Bedroom
  11. A. T. Kovoor Octogenary Souvenir

In MalayalamModifica

  1. Saibabayude Kalikal
  2. Saidasikal Devadasikal
  3. Pinthirippanmarude Masterplan

BibliografiaModifica

  • Elena Ruffinazzi, "Intervista a Basava Premanand", Scienza & Paranormale n. 4, maggio 1994

Collegamenti esterniModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie