Bastien Bouillon

attore francese

Bastien Bouillon (19 maggio 1985) è un attore francese.

Bastien Bouillon ai premi Lumière 2015

Biografia modifica

Figlio del regista teatrale Gilles Bouillon e dell'attrice Clémentine Amouroux, nonché pronipote di Joséphine Baker, cresce tuttavia lontano dal mondo dello spettacolo.[1] Diplomatosi al liceo scientifico, viaggia per il mondo per due anni prima di decidere infine di fare l'attore.[1][2] Dal 2007 al 2009 frequenta il prestigioso Cours Florent, per poi iscriversi al Conservatoire national supérieur d'art dramatique, da cui viene espulso l'anno seguente.[1][2]

Conosce sul set di un film TV l'attore Jérémie Elkaïm, che lo presenta alla regista Valérie Donzelli, la quale dirigerà Bouillon in tre film cominciando dal successo de La guerra è dichiarata (2011).[2] Nel 2015 viene candidato come migliore promessa maschile ai premi Lumière grazie alla sua interpretazione nel film Le Beau Monde.[3] Nel 2022 riceve il riconoscimento da parte della critica in quello che, a 36 anni, è il suo primo ruolo da protagonista, nel poliziesco La notte del 12.[1][2]

Filmografia parziale modifica

Cinema modifica

Televisione modifica

Riconoscimenti modifica

Doppiatori italiani modifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Bastien Bouillon è stato doppiato da:

Note modifica

  1. ^ a b c d (FR) Marie Klock, Bastien Bouillon de «La Nuit du 12»: «Le film demandait de rester droit», in Libération, 13 luglio 2022. URL consultato il 4 agosto 2022.
  2. ^ a b c d (FR) Mathilde Blottière, Bastien Bouillon, flic taiseux de “La Nuit du 12”: de l’ombre des petits rôles à la lumière cannoise, in Télérama, 21 maggio 2022. URL consultato il 4 agosto 2022.
  3. ^ (FR) Du beau monde pour Bastien Bouillon, in La Nouvelle Republique, 21 agosto 2014. URL consultato il 4 agosto 2022.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica