Bastione della Vittoria

fortificazione del bastione Fortezza di Grosseto
Bastione della Vittoria
Bastione Fortezza lato sud.jpg
Particolare del bastione della Vittoria
Ubicazione
Stato attualeItalia
CittàGrosseto
Coordinate42°45′40.15″N 11°07′00.3″E / 42.761153°N 11.11675°E42.761153; 11.11675Coordinate: 42°45′40.15″N 11°07′00.3″E / 42.761153°N 11.11675°E42.761153; 11.11675
Informazioni generali
Inizio costruzioneXVI secolo
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il bastione della Vittoria è un baluardo delle mura di Grosseto, che costituisce l'estremità meridionale del bastione Fortezza, caratteristico complesso fortificato situato al vertice nord-orientale della cinta muraria cittadina.

Il bastione, assieme al bastione di Santa Lucia, è uno dei due baluardi minori che dal bastione Fortezza si aprono con la punta rivolta verso il centro storico; rispetto all'altro baluardo si trova poco più a sud, essendo rivolto verso la parte interna della città a ridosso dell'attraversamento stradale di via Amiata, oltre il quale le mura proseguono verso il bastione Maiano.

Il bastione della Vittoria venne edificato durante la ricostruzione delle mura nella seconda metà del Cinquecento e, come quasi tutti gli altri baluardi, è dotato di una serie di cannoniere. Il baluardo conserva un "casino da sentinella", con caratteristiche molto simili a quello presente sul bastione di Santa Lucia.

BibliografiaModifica

  • Eugenio Maria Beranger, Fonti per lo studio delle mura di Grosseto dal 1767 al 1950 (PDF), Roma, Paleani Editore, 1987.
  • Mariano Boschi, Grosseto e le sue mura, Ghezzano, Felici Editore, 2014.
  • Mariagrazia Celuzza e Mauro Papa, Grosseto visibile. Guida alla città e alla sua arte pubblica, Arcidosso, Edizioni Effigi, 2013.
  • Giuseppe Guerrini, Torri e castelli della provincia di Grosseto, Siena, Nuova Immagine Editrice, 1999.
  • Aldo Mazzolai, Guida della Maremma. Percorsi tra arte e natura, Firenze, Le Lettere, 1997.
  • Marcella Parisi, Grosseto dentro e fuori porta. L'emozione e il pensiero, Siena, C&P Adver Effigi, 2001.
  • Marcella Parisi e Elena Vellati, La fortezza delle mura di Grosseto, Arcidosso, Edizioni Effigi, 2002.
  • Concetta Polito, Alessandro Marri e Luca Perin, Le mura di Grosseto. Rilievi e studi per il recupero, Firenze, Alinea Editrice, 1990.

Voci correlateModifica