Apri il menu principale

Battaglia di Boviano

Battaglia di Boviano
parte della seconda guerra sannita
Carte DeuxGuerreSamnite 327avJC.png
Il teatro degli scontri della seconda guerra sannitica
Data305 a.C.
LuogoBoviano
EsitoDecisiva vittoria romana
Schieramenti
Comandanti
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Boviano fu combattuta nel 305 a.C. tra l'esercito della Repubblica romana e quello dei Sanniti; questa vittoria dei Romani segnò la fine della seconda guerra sannitica. Le informazioni sulla battaglia sono scarne e confuse; le fonti principali sono Tito Livio e Diodoro Siculo.

SvolgimentoModifica

Secondo Livio gli eserciti dei consoli Tiberio Minucio Augurino e Lucio Postumio Megello marciarono divisi per poi convergere sull'importante roccaforte sannita di Bovianum[1]. L'esercito sannita era guidato dal meddix (comandante in capo) Stazio Gellio[1]. I Sanniti vennero sconfitti e Gellio fu fatto prigioniero; Minucio Augurino, morto per le ferite riportate in battaglia, venne sostituito da Marco Fulvio Curvo Petino[1].

Dopo la vittoria, i Romani ripresero Sora e conquistarono Arpinum e Cesennia. L'anno successivo, il 304 a.C., i Sanniti furono costretti a firmare la pace con i Romani[1].

NoteModifica

  1. ^ a b c d Tito Livio, Ab Urbe condita libri, IX, 44.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica