Bernard Fitzalan-Howard, XVI duca di Norfolk

genealogista inglese

Bernard Fitzalan-Howard, XVI duca del Norfolk (30 maggio 190831 gennaio 1975), è stato un nobile e genealogista inglese.

Bernard Fitzalan-Howard, XVI duca di Norfolk
Ritratto di Bernard Fitzalan-Howard, XVI duca di Norfolk, su una figurina delle Player's cigarette
Duca di Norfolk
Conte maresciallo di Inghilterra
Stemma
Stemma
In carica1917 –
1975
PredecessoreHenry Fitzalan-Howard, XV duca di Norfolk
SuccessoreMiles Stapleton-Fitzalan-Howard, XVII duca di Norfolk
TrattamentoSua Grazia
Altri titoliConte di Arundel
Conte del Surrey
Nascita30 maggio 1908
Morte31 gennaio 1975 (66 anni)
DinastiaFitzalan-Howard
PadreHenry Fitzalan-Howard, XV duca di Norfolk
MadreGwendolen Constable-Maxwell
ConsorteLavinia Mary Strutt
ReligioneCattolicesimo

Biografia modifica

Infanzia e ascesa al Ducato modifica

Bernard era il maggiore dei figli sopravvissuti di Henry Fitzalan-Howard, XV duca di Norfolk, il quale morì quando Bernardo aveva solo nove anni. Su madre era Gwendoline Mary Herries, XII lady Herries di Terregles, dalla quale Bernard ereditò la parìa alla di lei morte nel 1947.

Giovinezza modifica

Bernard venne educato alla The Oratory School ed entrò dal 1931 nelle Royal Horse Guards, ma diede le dimissioni da questo corpo già nel 1933. Egli aderì dunque al 4º battaglione dell'esercito, il Royal Sussex Regiment nel 1934 e venne promosso maggiore nel 1939. Nel 1936 venne nominato Consigliere Privato del re e prestò servizio durante la Seconda guerra mondiale ove venne anche ferito in combattimento.

Matrimonio modifica

Il Duca sposò The Hon. Lavinia Mary Strutt, figlia di Algernon Strutt, III barone Belper e della moglie di questi, Eva, il 27 gennaio 1937. La coppia ebbe quattro figlie.

Conte Maresciallo di Inghilterra modifica

Come Conte Maresciallo ereditario, egli predispose le incoronazioni di Giorgio VI e di Elisabetta II, così come l'investitura di Carlo, principe di Galles. Non avendo avuto figli maschi, alla sua morte il titolo passò ad un suo cugino, Miles Stapleton-Fitzalan-Howard, XVII duca di Norfolk. Il XVI duca venne sepolto nella Fitzalan Chapel nei pressi del Castello di Arundel.

Cricket modifica

Sua Grazia, il Duca di Norfolk è stato nominato manager del tour inglese in Australia nell'inverno del 1962-63. La sua nomina ha stupito solo pochi in quanto tutti sanno che egli è un grande appassionato di questo gioco. Egli era un uomo molto piacevole, un vero gentiluomo, nonché un vero entusiasta del cricket...

Fred Trueman[1]

Negli anni il Duca di Norfolk aveva coltivato a livello privato la passione per il cricket, uno sport che amava molto sin dalla gioventù e nel 1962-63 egli fu addirittura presidente della squadra inglese di cricket in Australia. Egli era già stato presidente del Marylebone Cricket Club nel biennio 1956-57 e continuava ad essere membro della sua influente giuria. Egli organizzò un tour nelle Indie orientali con la sua squadra che includeva giocatori del calibro di Tom Graveney, John Warr, Doug Wright e Willie Watson e ne organizzò un altro per il biennio 1969-70. Suo padre il XV duca aveva fatto costruire l'Arundel Castle Cricket Ground ed il duca ospitò proprio nella sua proprietà molte delle competizioni che si tennero in quegli anni coinvolgenti la sua squadra.[2] Inizialmente per la direzione della squadra si era pensato a Billy Griffith, ma egli venne nominato Segretario del MCC e dovette rimanere al Lords Cricket Ground per sovrintendere alle divisioni tra amatori e professionisti che venivano decise nell'autunno di quell'anno. Il duca si offrì dunque e venne accettato alla presidenza.

A livello sociale la sua nomina fu un grande successo, la sua direzione trasparente del gioco e l'affabilità dei giocatori, lo resero molto popolare presso il pubblico e presso la stampa[3][4][5] Fu durante il suo impegno alla presidenza che egli, nelle sue qualità di Conte Maresciallo, si trovò anche ad organizzare la visita dei reali in Australia nel 1963, per poi fare ritorno l'anno successivo in Gran Bretagna per ragioni di stato.

Discendenza modifica

Lord Bernard Howard e Lavinia Mary Strutt ebbero quattro figlie:

Ascendenza modifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
8. Henry Howard, XIII duca di Norfolk 16. Bernard Howard, XII duca di Norfolk  
 
17. Elizabeth Belasyse  
4. Henry Fitzalan-Howard, XIV duca di Norfolk  
9. Charlotte Sophia Leveson-Gower 18. George Leveson-Gower, I duca di Sutherland  
 
19. Elizabeth Sutherland, XIX contessa di Sutherland  
2. Henry Fitzalan-Howard, XV duca di Norfolk  
10. Edmund Lyons, I barone Lyons 20. John Lyons  
 
21. Catharine Walrond  
5. Augusta Lyons  
11. Augusta Louisa Rogers 22. Josias Rogers  
 
23. Mary  
1. Bernard Fitzalan-Howard, XVI duca di Norfolk  
12. William Constable-Maxwell, X lord Herries di Terregles 24. Marmaduke William Constable-Maxwell  
 
25. Theresa Apollonia Wakeman  
6. Marmaduke Constable-Maxwell, XI lord Herries di Terregles  
13. Marcia Vavasour 26. Edward Marmaduke Joseph Vavasour, I baronetto  
 
27. Marcia Bridget Lane-Fox  
3. Gwendolen Constable-Maxwell  
14. Edward Fitzalan-Howard, I barone Howard di Glossop 28. Henry Howard, XIII duca di Norfolk (= 8)  
 
29. Charlotte Sophia Leveson-Gower (= 9)  
7. Angela Fitzalan-Howard  
15. Augusta Talbot 30. George Henry Talbot  
 
31. Augusta Jones  
 

Onorificenze modifica

Note modifica

  1. ^ p274 e p227-278, Fred Trueman, As It Was, The Memoirs of Fred Trueman, Pan Books, 2004
  2. ^ pp216-217, R.L. Arrowsmith, The Barclays World of Cricket, Collins, 1986
  3. ^ ppxiv-xv and p165, Alban George Moyes, With the M.C.C. in Australia 1962-63, A Critical Story of the Tour, The Sportsmans Book Club, 1965
  4. ^ pp123-124, E.W. Swanton, Swanton in Australia, with MCC 1946-1975, Fontana, 1977
  5. ^ pp83-85, Fred Titmus con Stafford Hildred, My Life in Cricket, John Blake Publishing Ltd, 2005

Collegamenti esterni modifica

  • Leo van de Pas genealogies, su worldroots.com. URL consultato il 19 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 19 maggio 2011).
Controllo di autoritàVIAF (EN130145663045405071432 · GND (DE1084245353 · WorldCat Identities (ENviaf-130145663045405071432
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie