Apri il menu principale
Mappa delle province giapponesi con la provincia di Bingo evidenziata

Bitchū (備中国 Bitchū no kuni?)[1] fu una provincia del Giappone sul lato occidentale del Mare Interno sull'isola di Honshū, in quella che è ora la parte occidentale della prefettura di Okayama. Bitchū confinava con le province di Hoki, Mimasaka, Bizen e Bingo.

L'antica capitale e il tempio provinciale furono costruiti nelle vicinanze di Sōja. Per la maggior parte del periodo Muromachi la provincia venne dominata dal clan Hosokawa, che risedeva sull'isola di Shikoku e concedeva un certo grado di indipendenza alla provincia. Nel periodo Sengoku altri samurai combatterono per il suo possesso: fra questi Oda Nobunaga, che fu assassinato mentre stava combattendo contro Mōri Terumoto, portando a una divisione della provincia. Dopo il 1600 la provincia venne inclusa nello han (feudo) di Okayama e governata da Ukita Hideie dal suo castello. Quando le vecchie province vennero riorganizzate in prefetture, la città principale non era ancora Okayama, bensì Kurashiki che ospitava la tesoreria di zona.

NoteModifica

  1. ^ Nella toponomastica antica giapponese, per convenzione la particella genitiva no (?) è quasi sempre omessa nella scrittura, ma sempre presente nella lettura.

Altri progettiModifica