Blue Angel Cafe

film del 1989 diretto da Joe D'Amato
Blue Angel Cafe
Blue Angel Cafe - Film 1989.jpg
Tara Buckman in una scena
Lingua originaleItaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1989
Durata89 min
Generedrammatico, erotico
RegiaJoe D'Amato
SceneggiaturaDaniel Davis (Daniele Stroppa)
ProduttoreAristide Massaccesi
Casa di produzioneFilmirage
Distribuzione in italianoColumbia Tristar
FotografiaFederico Slonisko
MontaggioKathleen Stratton
MusicheLuigi Ceccarelli
Interpreti e personaggi

Blue Angel Cafe è un film del 1989 diretto da Joe D'Amato e liberamente ispirato alla celebre pellicola L'angelo azzurro con Marlene Dietrich del 1930.[1]

TramaModifica

Stati Uniti, fine anni ottanta. Quando Raymond Derek, giovane politico in carriera con una bella moglie, Kate, e una bella casa, incontra in un night l'affascinante cantante Angie, ne rimane profondamente folgorato. Data l'attrazione reciproca, i due s'incontrano di nascosto per non compromettere la carriera di lui. Ma dopo che la stampa scopre la loro relazione segreta, per Raymond inizia una parabola discendente che rischia di distruggerne vita e carriera, al contrario di Angie che, invece, diventa una celebrità. Una lite furibonda con Angie riporta Raymond tra le braccia di Kate; Angie non si dà per vinta e torna a cercarlo, ma Kate la convince a desistere. Così Angie se ne torna al suo lavoro di cantante, certa di non trovare più Raymond tra il pubblico.

LocandineModifica

I manifesti e le locandine utilizzate per la promozione del film sono state curate dall'illustratore Enzo Sciotti.[2]

DistribuzioneModifica

Il film è stato distribuito nel Regno Unito a partire dal mese di agosto del 1989.[3] In Italia la pellicola ha avuto una distribuzione regionale[1] prima di essere rilasciata direttamente per il mercato home video dalla Columbia TriStar su una videocassetta in formato VHS con il codice: RCA CVC 14195.

Data di uscitaModifica

Alcune date di uscita internazionali nel corso del 1989 anni sono state:

NoteModifica

  1. ^ a b Roberto Poppi, Dizionario del cinema italiano, Gremese, 1991, p. 85, ISBN 9788877424297.
  2. ^ (DE) Filmplakat: Blue Angel Cafe (1989), www.filmposter-archiv.de. URL consultato il 24 luglio 2016.
  3. ^ a b (EN) Blue Angel Cafe (1989), www.bbfc.co.uk. URL consultato il 24 luglio 2016.
  4. ^ (EN) Blue Angel Cafe, cinema.theiapolis.com. URL consultato il 24 luglio 2016.
  5. ^ (DE) Blue Angel Cafe, www.mediabiz.de. URL consultato il 24 luglio 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema