Blue Jeans (film 1917)

film del 1917 diretto da John Hancock Collins
Blue Jeans
'Blue Jeans'.jpg
Pubblicità su The Moving Picture World (dicembre 1917)
Titolo originaleBlue Jeans
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1917
Durata2.100 metri (7 rulli)
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.33 : 1
film muto
Generedrammatico
RegiaJohn H. Collins
SoggettoJoseph Arthur (lavoro teatrale)
SceneggiaturaJune Mathis e Charles A. Taylor
Casa di produzioneMetro Pictures Corporation
FotografiaJohn Arnold, William H. Tuers
Interpreti e personaggi

Blue Jeans è un film muto del 1917 diretto da John H. Collins. Il regista era sposato con Viola Dana, la protagonista femminile del film, un'attrice molto popolare all'epoca del cinema muto.

La sceneggiatura, firmata da June Mathis e Charles A. Taylor, si basa sull'omonimo lavoro teatrale di Joseph Arthur, andato in scena a New York il 6 ottobre 1890[1].

La scena della segheria nella versione teatrale del 1890

Il successo della pièce si dovette anche alla scena in cui il protagonista - legato al bancone di una segheria - sta per essere squartato da una sega circolare. La scena, di grande impatto per l'epoca, finì per diventare un cliché usato comunemente al cinema.

TramaModifica

June, una povera orfana, viene adottata dal vecchio Tutwiler. La ragazza, quando conosce Perry Bascom, se ne innamora e, segretamente, lo sposa. Spunta però un'altra donna, Sue Eudaly, che dichiara di essere la moglie di Perry. Quest'ultimo, per rispondere alle accuse di Sue, lascia la città alla ricerca delle prove che possano smentirla. Nel frattempo, Sue si lega sempre di più con Ben Boone, avversario politico di Perry. Quando Perry torna, la situazione si fa sempre più grave: June, che ha partorito il loro bambino, è stata cacciata da casa da Tutwiler. Perry, poi, viene aggredito da Sue e da Boone, che tentano di ucciderlo in una segheria. Sarà salvato all'ultimo momento dall'intervento di June che finalmente può dire a tutti di essere sua moglie. Si scoprirà anche che è la nipote di Tutwiler e, insieme al marito, sarà riaccolta in famiglia.

ProduzioneModifica

Il film fu prodotto dalla Metro Pictures Corporation.

DistribuzioneModifica

Distribuito dalla Metro Pictures Corporation e presentato da B.A. Rolfe, uscì nelle sale cinematografiche statunitensi il 10 dicembre 1917.

Copia della pellicola viene conservata negli archivi del George Eastman Museum[2][3].

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (EN) The American Film Institute Catalog, Features Films 1911-1920, University of California Press, 1988 ISBN 0-520-06301-5

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema