Apri il menu principale

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni

film del 2017 diretto da Lisa Brühlmann
Blue My Mind - Il segreto dei miei anni
BlueMyMind.png
Mia in una scena del film
Titolo originaleBlue My Mind
Lingua originaleSvizzero tedesco
Paese di produzioneSvizzera
Anno2017
Durata97
Rapporto2,35:1
Generedrammatico, fantastico
RegiaLisa Brühlmann
SceneggiaturaLisa Brühlmann, Dominik Locher
ProduttoreStefan Jäger, Katrin Renz, Filippo Bonacci
Casa di produzionetellfilm GmbH, Università delle Arti di Zurigo
Distribuzione in italianoWanted Cinema
FotografiaGabriel Lobos
MontaggioNoemi Katharina Preiswerk
Effetti specialiKlaus Krall
MusicheThomas Kuratli
ScenografiaMarlen Grassinger
CostumiLaura Locher
TruccoMadleina von Reding
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Blue My Mind - Il segreto dei miei anni (Blue My Mind) è un film del 2017 diretto da Lisa Brühlmann, suo primo lungometraggio.

TramaModifica

La quindicenne Mia Weber si è trasferita da poco a Zurigo e sta attraversando un periodo di forte trasformazione che mette in discussione tutta la sua esistenza. Stringe una nuova amicizia con Gianna, considerata una ragazza problematica che ha già sperimentato sesso e droga, e con il suo gruppo di amiche, Vivi e Nelly. A differenza degli altri adolescenti però, il corpo di Mia subisce degli strani cambiamenti, inizialmente difficili da notare ma via via sempre più radicali e sconvolgenti che la avvicinano alle caratteristiche di una sirena. Mia arriva a sospettare di essere stata adottata e tenta inutilmente di fermare questo processo di trasformazione anche fisica, ma dovrà accettare l'inesorabile cambiamento in qualcosa che è sempre stato dentro di lei e che ora sta prendendo il sopravvento.

DistribuzioneModifica

Il film è stato presentato il 24 settembre 2017 al Festival di San Sebastián. Ha partecipato a diversi festival internazionali come il Zurich Film Festival e Alice nella città. È uscito nelle sale svizzere il 9 novembre 2017.

ProduzioneModifica

Blue My Mind è stato girato nella città di Zurigo con alcune eccezioni. Il centro commerciale Glattzentrum, l'Irchelpark e l'altro importante centro commerciale, Sihlcity, sono alcuni luoghi fondamentali. La classe discute anche una gita scolastica da fare nel parco tematico svizzero Conny-Land.

La regista Lisa Brühlmann si è ispirata nel film ai miti greci, soprattutto alle ninfe, e a Carl Gustav Jung che ribadiva il concetto dell'oceano come madre primordiale. Il ritorno all'oceano viene visto, quindi, come un ritorno alla casa della madre[1].

Al momento delle riprese l'attrice protagonista, Luna Wedler, aveva realmente sedici anni così come il personaggio principale del film.

Lo sceneggiatore del film, Dominik Locher, recita anche la parte dell'insegnante Eric.

RiconoscimentiModifica

  • 2017 - Zurich Film Festival
    • Focus DE, AT, CH
    • Premio della critica
    • Premio cinematografico delle Chiese di Zurigo

Collegamenti esterniModifica

NoteModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema