Campionato italiano femminile di hockey su ghiaccio 2011-2012

Campionato italiano femminile di hockey su ghiaccio 2011-2012
Competizione Campionato italiano femminile di hockey su ghiaccio
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Edizione XXII
Organizzatore FISG
Date dal 10 dicembre 2011
al 1º aprile 2012
Partecipanti 4
Formula 2 gironi di andata e ritorno + playoff
Risultati
Vincitore EV Bozen Eagles
(3º titolo)
Secondo Real Torino F.
Terzo Agordo
Quarto Lakers
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2010-2011 2012-2013 Right arrow.svg

La Campionato italiano femminile di hockey su ghiaccio 2011-2012 è la ventiduesima edizione di questo torneo, organizzato dalla FISG, e vede confermate le squadre della stagione precedente. Prima della disputa del campionato, si è disputata la prima edizione della Coppa Italia[1].

PartecipantiModifica

Il torneo, che ha avuto inizio nel mese di dicembre, al termine della Coppa Italia 2011-2012, vede coinvolte le stesse quattro compagini della stagione precedente:[2]
Agordo
Lakers
EV Bozen Eagles
Real Torino F.

FormulaModifica

La formula prevede un doppio girone di andata e ritorno, seguito dai play-off per tutte e quattro le squadre, con semifinali e finale al meglio delle tre gare.[2]

Regular seasonModifica

Primo gironeModifica

Squadre Agordo Appiano EV Bozen Eagles Real Torino
HC Agordo 2:3 d.r.
(08/01/2012)
2:5
(25/02/2012)
0:5
(04/02/2012)
HC Appiano Lakers 3:2
(06/01/2012)
0:3
(18/12/2011)
4:2
(25/02/2012)
EV Bozen Eagles 9:2
(10/12/2011)
3:0
(17/12/2011)
4:2
(03/03/2012)
Real Torino 5:0[3]
(18/02/2012)
3:2
(28/01/2012)
3:1
(07/01/2012)

Legenda: d.t.s.= dopo i tempi supplementari; d.r.= dopo i tiri di rigore

Secondo gironeModifica

Squadre Agordo Appiano EV Bozen Eagles Real Torino
HC Agordo 5:2
(04/03/2012)
2:6
(26/02/2012)
1:9
(05/02/2012)
HC Appiano Lakers 3:4
(03/03/2012)
0:5
(19/02/2011)
1:6
(26/02/2012)
EV Bozen Eagles 13:1
(29/01/2012)
15:1
(04/02/2012)
1:3
(04/03/2012)
Real Torino 5:0[3]
(19/02/2012)
1:2 d.r.
(29/01/2012)
1:6
(08/01/2012)

Legenda: d.t.s.= dopo i tempi supplementari; d.r.= dopo i tiri di rigore

ClassificaModifica

Teams Punti PG V VOT POT P GF GS
1. EV Bozen Eagles 30 12 10 0 0 2 71 17
2. Real Torino F. 25 12 8 0 1 3 45 22
3. Lakers 10 12 2 2 0 8 21 51
4. Agordo 7 12 2 0 1 9 21 68

Legenda: PG = partite giocate; V = vittorie conseguite nei tempi regolamentari; VOT= vittorie conseguite ai tempi supplementari o ai rigori; POT = sconfitte subite ai tempi supplementari o ai rigori; P = sconfitte subite nei tempi regolamentari; GF = reti segnate; GS = reti subite

Play-offModifica

TabelloneModifica

Semifinali Finale
            
1 EV Bozen Eagles 7 19
4 Agordo 1 2
1 EV Bozen Eagles 2 4 4
2 Real Torino F. 4 0 0
2 Real Torino F. 4 6
3 Lakers 0 5

†: partita terminata ai tempi supplementari
‡: partita terminata ai tiri di rigore

SemifinaliModifica

Gara 1Modifica

Appiano sulla Strada del Vino
10 marzo 2012, ore 18.30
Lakers0 – 4
(0:1; 0:3; 0:0)
referto
Real Torino F.Palaghiaccio (50 spett.)
Arbitri:  Alexander Wiest
Marco Bettarini

Alleghe
11 marzo 2012, ore 20.15
Agordo1 – 7
(0:2; 1:1; 0:4)
referto
EV Bozen EaglesStadio del ghiaccio Alvise De Toni (99 spett.)
Arbitri:  Omar Piné
Mauro De Zordo

Gara 2Modifica

Torino
17 marzo 2012, ore 19.30
Real Torino F.6 – 5
d.r.

(3:2; 0:2; 2:1; 0:0; 1:0)
referto
LakersPalasport Tazzoli (100 spett.)
Arbitri:  Mauro Costa
Francesco Coccioli

Bolzano
17 marzo 2012, ore 19.30
EV Bozen Eagles19 – 2
(8:1; 9:1; 2:0)
referto
AgordoPalazzo del ghiaccio Sill (29 spett.)
Arbitri:  Helga Tschörner
Marco Bettarini

Finale 3º postoModifica

Gara unicaModifica

L'incontro si è disputato in gara unica.[4]

Alleghe
25 marzo 2012, ore 20.00
Agordo3 – 2
(1:0; 1:2; 1:0)
referto
LakersStadio del ghiaccio Alvise De Toni (200 spett.)
Arbitri:  Omar Piniè
Mauro De Zordo

Finale scudettoModifica

Gara 1Modifica

Torino
25 marzo 2012, ore 19.00
Real Torino F.4 – 2
(2:0; 1:1; 1:1)
referto
EV Bozen EaglesPalasport Tazzoli (100 spett.)
Arbitri:  Mauro Costa
Francesco Coccioli

Gara 2Modifica

Bolzano
31 marzo 2012, ore 20.00
EV Bozen Eagles4 – 0
(2:0; 1:0; 1:0)
referto
Real Torino F.Palaghiaccio Sill (95 spett.)
Arbitro:  Helga Tschörner

Gara 3Modifica

Bolzano
1º aprile 2012, ore 10.00
EV Bozen Eagles4 – 0
(1:0; 2:0; 1:0)
referto
Real Torino F.Palaghiaccio Sill (105 spett.)
Arbitro:  Helga Tschörner

L'EV Bozen 84 Eagles vince il suo terzo scudetto consecutivo, il decimo considerando anche gli scudetti dell'HC Eagles Bolzano.[5]

NoteModifica

  1. ^ Una stagione ricca per le ragazze italiane, su hockeytime.net, 01-09-2011. URL consultato il 17-10-2011.
  2. ^ a b Le ragazze tornano in gioco. I Calendari di campionato e Coppa Italia, su hockeytime.net, 30-09-2011. URL consultato il 23-11-2011.
  3. ^ a b Sconfitta a tavolino ([1])
  4. ^ L'Agordo vince la finale per il 3º posto, su hockeytime.net, 26-03-2012. URL consultato il 03-04-2012.
  5. ^ Lo scudetto femminile rimane a Bolzano, su hockeytime.net, 01-04-2012. URL consultato il 03-04-2012.