Apri il menu principale
Cannonau di Sardegna
Dettagli
StatoItalia Italia
Resa (uva/ettaro)110 q
Resa massima dell'uva70,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
12,5%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
12,5%
Estratto secco
netto minimo
22,0‰
Riconoscimento
TipoDOC
Istituito con
decreto del
21/07/1972  
Gazzetta Ufficiale del21/09/1972,
n 248
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

Il Cannonau di Sardegna Jerzu è un vino DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Nuoro. Nella regione sarda si associa il nome del paese all'appellativo Città del vino per la qualità del suddetto, le cui uve sono prodotte principalmente nelle zone di Quirra e Pelau. Non mancano i vigneti anche nella parte montana del territorio, ma, per la loro natura essi si adattano più facilmente ad attività quali la pastorizia.

Caratteristiche organoletticheModifica

  • colore: rosso rubino più o meno intenso con sfumature violacee, tendente all'arancione con l'invecchiamento.
  • odore: gradevole, delicato, caratteristico.
  • sapore: secco, sapido, caldo, asciutto, caratteristico.

Cenni storiciModifica

La produzione di vino nel territorio jerzese affonda le sue radici in una storia millenaria. Il primo documento scritto risale al XII secolo, in esso si autorizzavano i cittadini del piccolo centro ogliastrino a poter pagare le decime ecclesiastiche in vino. Pare che il vino venisse comunque prodotto nella zona fin da epoche antichissime: fin presso i Romani e i Cartaginesi pare che il Cannonau di Jerzu fosse conosciuto e apprezzato. La coltivazione dei vigneti in territorio jerzese ha quindi assunto da sempre un ruolo di primo piano. Nonostante ciò pare che siano stati attraversati periodi di forte crisi dovuti per esempio alle scorrerie bizantine del primo Millennio o, più recentemente, a una grave malattia della vite (la fillossera). L'armonia che aveva regnato per secoli attorno al centro abitato e la ricchezza che il vino gli aveva garantito trovavano fine all'inizio del Novecento quando alla terribile distruzione dei vitigni si unì la convinzione di una vinificazione diversa, di un'uva nuova rispetto al passato, risultato dell'incrocio delle piante di vite sarde con una diversa qualità americana. Solo nel 1950, per merito di Josto Miglior, e l'aiuto di altri illuminati jerzesi, venne fondata la cantina sociale di Jerzu. Inizialmente regnava la diffidenza su questo progetto di cooperazione; alla luce dei fatti, la cooperazione fra agricoltori jerzesi del 1950, ha portato il vino Cannonau di Jerzu ad assumere un ruolo primario a livello sardo, e una posizione prestigiosa anche nel panorama nazionale e internazionale.

Abbinamenti consigliatiModifica

Si consiglia di accostarlo a carni rosse arrosto (pecora, capra, manzo, vitello, maiale, cinghiale, tordi, ecc.), a formaggi (meglio se stagionati) e salumi. Si accompagna perfettamente anche a primi piatti di terra e legumi.

ProduzioneModifica

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Nuoro (1992/93) 3919,43
  • Nuoro (1993/94) 3621,07
  • Nuoro (1994/95) 3621,07
  • Nuoro (1995/96) 3319,4
  • Nuoro (1996/97) 1810,41
  Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici